INDICATORI ICHIMOKU CLOUD

INDICATORI ICHIMOKU CLOUD
Rate this post

INDICATORI ICHIMOKU CLOUD

 

Gli indicatori delle Japanese Ichimoku cloud charts hanno visto aumentare la loro popolarità e relativa diffusione pratica, tra gli analisti valutari di tutto il mondo e questo grazie alla loro capacità di essere profittevoli  nelle fasi di marcata tendenza del mercato sottostante.

Certamente tra i principali benefici che l’utilizzo della  tecnica degli indicatori Ichimoku cloud charts  è in grado di creare per l’analista tecnico rientra quello di poter diminuire in modo significativo i falsi segnali rispetto  alla tradizionale analisi basata sulla trendline

Le Ichimoku charts sono  una combinazione di indicatori tecnici in grado di definire una tendenza di mercato, una tecnica che superficialmente può essere definita simile a un modello di trend following basato sulle medie mobili, ma con filtri ed accorgimenti temporali precisi che riducono i falsi segnali.

Il  bull market di NzdUsd può essere un primo esempio di scuola. Il grafico su scala settimanale ci mostra ben due segnali di false rotture ribassiste dell’up trend line in essere dal 2009. Secondo la tecnica grafica Ichimoku invece non si è mai presentato un segnale bearish, di fatto negando le indicazioni generate dall’analisi tecnica classica. Solo a giugno 2012 NzdUsd è andato molto vicino a formalizzare un segnale bearish di lungo periodo  visto che:

  • il prezzo si era posizionato sotto la cloud;
  • il leading span 1 era inferiore al leading span 2;
  • la conversion  line era  inferiore alla base line;

tutte indicazioni che potevano far pensare ad un’inversione di tendenza, ma mancava un elemento del puzzle.

Tra le condizioni essenziali necessarie per veder formalizzato un segnale bearish c’è quello di una lagging span (linea rossa tratteggiata e pari al prezzo spot corrente arretrato di 26 giorni) inferiore al prezzo di chiusura di quel giorno, segnale che quella settimana non era presente su NzdUsd e che ancora una volta ha saputo evitare un falso segnale.

ichimoku cloud 

I traders che utilizzano la tecnica degli indicatori Ichimoku sfruttano i grafici per identificate il momentum di breve periodo, la tendenza di lungo termine ed eventualmente gli obiettivi di prezzo di un certo movimento tecnico.

Soprattutto su time frame settimanali possiamo ottenere dei segnali in grado di catturare la nascita di trend primari con un orizzonte temporale superiore all’anno, mentre su time frame daily otteniamo segnali che difficilmente possono vantare una valenza operativa superiore a 1-3 mesi. Un  trader che ritrova graficamente un segnale  bullish/bearish su scala settimanale combinandolo ad uno su scala giornaliera, può essere confortato dal fatto di avere a disposizione un trade molto favorevole.

Vediamo un esempio concreto della forza delle Ichimoku cloud charts analizzando il recente andamento del cambio UsdJpy, cambio dove i segnali sui grafici settimanali sono molto rari, ma efficaci.

Nel 2007 si generò un segnale Sell su UsdJpy.  Da allora le cloud hanno evitato ogni tentativo di inversione di tendenza filtrando i numerosi falsi segnali che le rotture delle trend line classiche avevano generato ed evitando al trader piccole, ma ripetute perdite.

Osserviamo ad esempio i casi del 2008 e del 2010 quando UsdJpy ruppe al rialzo le rispettive down trend line che univano i massimi decrescenti; questo movimento tecnico illuse i traders di un’avvenuta inversione di tendenza che alla fine tale non si rivelò.  Al contrario chi avesse seguito la tecnica basata sulle Ichimoku cloud (che non confermava l’inversione di tendenza) avrebbe avuto l’opportunità di incrementare la posizione short di UsdJpy generando profitti importanti nei mesi successivi.

Ma veniamo ai tempi recenti.  A metà novembre 2012, un segnale bullish su UsdJpy proviene proprio dalla tecnica basata sulle Ichimoku cloud.

ichimoku 

In quel momento i prezzi di UsdJpy si posizionarono sopra la cloud, la conversion  line (marrone) sopra la base line (blu),  la leading span 1 (verde) era superiore alla 2 (rossa), quindi in posizione bullish ed infine la la lagging span (viola), per la prima volta dal 2007, sopra la cloud e superiore alla chiusura del ventiseiesimo giorno precedente.

Era il segnale che i traders utilizzatori della tecnica Ichimoku aspettavano da tempo e che faceva  emergere  un chiaro segnale bullish di lungo periodo su UsdJpy.

 A quel punto il trader doveva cercare la conferma dai grafici daily per mettere al loro posto tutte le caselle.

ichimoku chart 

Ed infatti anche su questa scansione temporale il segnale bullish era presente senza ombra di dubbio; questa era la luce verde necessaria per uscire dalle posizioni short di UsdJpy accumulate nel corso degli anni,  cominciando ad aprire posizioni long.  

Le settimane successive non hanno fatto altro che confermare la correttezza del segnale bullish su UsdJpy permettendo al trader di utilizzare le cloud come supporto di mercato sul quale incrementare le posizioni long.

2 Replies to “INDICATORI ICHIMOKU CLOUD”
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

---Strategic Group---
Petsy Corp Limited - No.5, 17 Bonham Trade Center, 50 Bonham Strand, Sheung Wan - Hong Kong - Company Number: 2599940
Petsy Corp Limited - 27, Old Gloucester Street WC1N 3AX - London - United Kingdom - Company Number: 11367461

Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

PEM® e tutta l’attività di Forex Strategico® non è un prodotto finanziario, non è un investimento finanziario, non è uno strumento di natura finanziaria. I nostri sono strumenti con finalità esclusivamente didattiche e di cui una persona può avvalersi autonomamente per supportare la sua autonoma e indipendente operatività sui mercati finanziari.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Petsy Corp Limited declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito e non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse convolgere in qualche modo il lettore.
Forex Strategico® NON garantisce profitti alle persone, ma fornisce materiale formativo.

Forex Strategico® e PEM® sono Marchi Registrati. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Disclaimer - Login - Privacy Policy