L’Eur è sottovalutato del 6%

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Il post Draghi si rivela traumatico per l’Euro che si aggrappa all’ultima resistenza di area 1.07/08 prima di subire un duro colpo che metterebbe alle corde la moneta unica. Secondo il principio della parità dei poteri d’acquisto l’Euro è sottovalutato adesso di circa il 6%, secondo il Big Mac Index addirittura la sottovalutazione è arrivata al 20%. In termini di cambio Trade Weighted la moneta unica europea ha perso quasi il 10% dal picco del 2014 ed ora si sta approssimando a violare al ribasso la trend line rialzista in essere dal 2000. Chiaramente siamo di fronte ad un bivio come anche il massimo spread tra tassi americani ed europei testimonia.  EurUsd giocherà una buona fetta della partita su questi supporti e rimaniamo dell’idea che l’eccesso di pessimismo potrebbe causare prima o poi un corposo rimbalzo verso i precedenti livelli di supporto di area 1.12/1.15.

pa1939

 

Chi invece la strada del rialzo sembra averla già preso è il cambio UsdJpy. Dopo settimane di consolidamento è arrivata la definitiva rottura del triangolo rialzista in essere da dicembre con la conferma di una chiusura sopra 120 che di fatto sembrerebbe avvalorare l’idea di una spinta ulteriore verso 125/126 (obiettivo teorico di figura). L’unico baluardo tecnico a questa evoluzione rimane il massimo di agosto 2014 sul quale si potrebbe formare un potenziale doppio massimo, ma obiettivamente lo scenario non sembra essere molto positivo per lo Yen che oltretutto vive il mese di marzo come uno dei peggiori dell’anno stagionalmente parlando.

pa1940

 

Se c’è un cambio che da tempo sta tentando di invertire una tendenza rialzista in essere dal 2008, quello è sicuramente EurHuf. Come si vede dal grafico la trend line rialzista in essere dal 2008 ha retto in diverse occasioni nel corso degli ultimi anni agli assalti bearish ed ora il cross è di nuovo sotto pressione. Area 300/303 rappresenta il livello di supporto più tosto in ottica di lungo periodo  mentre nella parte superiore della resistenza è 320 quel livello che in più occasioni ha agito da resistenza. Le valute dell’Est Europa (Czk e anche Pln) hanno guadagnato terreno negli ultimi due mesi, ma per il cambio di passo adesso siamo di fronte a livelli tecnici delicati che renderanno più chiara l’idea se questa è una correzione o l’avvio di un’inversione di tendenza.

pa1941

 

La forza del dollaro continua a travolgere monete sviluppate e monete emergenti. Il Centro Sud America (ovvero l’area cosiddetta LATAM) appare la più vulnerabile. Il Real brasiliano ha ampiamente superato quota 3 contro dollaro ed il Peso messicano si avvicina a grandi passi verso il minimo del 2009, ovvero il massimo di UsdMxn di 15.58. La prolungata debolezza del petrolio che fatica a risalire sopra 50$, ma anche la crisi di competitività dei paesi emergenti i quali soffrono il rimpatrio di diverse fette di tessuto industriale da parte degli americani, spingono le autorità a far leva sulla svalutazione. Ogni volta poi che i tassi americani a lunga scadenza salgono, l’effetto sui cambi emergenti è palesemente negativo poiché vengono appesantite le casse statali per effetti di maggiori oneri sul debito.

pa1942

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy