Analisi Forex: Aspettando il QE di Draghi

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Analisi Forex

Aspettando il QE di Draghi

Il mercato a questo punto rimarrà con il fiato sospeso fino a giovedì quando Draghi annuncerà l’ormai plurinominato QE sui titoli di stato europei. Sarà un rincorrersi di indiscrezioni da oggi a giovedì con la corrente tedesca che, secondo gli ultimi rumors, potrebbe far ricadere sulle singole banche centrali nazionali una parte degli oneri di acquisto dei governativi.

L’Europa sta scivolando neanche tanto lentamente verso una deflazione che la Bce e la Commissione Europea hanno sempre non considerato tra le ipotesi; questo errore potrebbe costare molto caro a Draghi qualora il dispendio di risorse derivante dal QE non agisse da stimolo al sistema finanziario. Probabile a questo punto che gli asset finanziari saranno i primi a trarre beneficio da questa opera di espansione monetaria mentre l’economia reale si spera possa trarre giovamento in un momento successivo per effetto di un’accresciuta fiducia nella ripresa dell’economia.

Per quello che riguarda EurUsd non ci sentiamo di escludere un affondo verso quel 1.12 che rappresenta il 61.8% di ritracciamento di Fibonacci dell’intero bull market partito nel 2000. La mossa della Banca Centrale Svizzera ha scosso i mercati i quali sbandando hanno preferito andare sul sicuro comprando Dollari.  Nonostante un dato di inflazione modesto negli States a dicembre (0,8% su base annua) il Dollar Index è arrivato a  livelli tecnici importanti, ma anche in questo caso non è da escludere un ulteriore allungo fino a 95.85, 50% di ritracciamento di tutta la discesa di lungo periodo.

pa1863

 

Chi ha negato una rottura rialzista di tutto rispetto è il rapporto di cambio UsdChf. Evidentemente la banca centrale svizzera aveva fissato nella parità con il dollaro il momento ideale per togliere il floor di 1.20 contro Euro. La parità è arrivata e a quel punto, secondo Berna, non c’era motivo per continuare a caricare di rischi il bilancio della SNB acquistando Euro per svalutare il Franco. In un giorno solo la mossa svizzera ha riportato UsdChf ad un passo dal minimo di agosto 2011, ma soprattutto sembra aver messo la parola fine ad un rialzo che già il Macd sembrava segnalare prossimo all’esaurimento. Il grafico è su scala mensile e mostra come dal 2005 ad oggi livelli di Macd quali quello attuale hanno sempre intercettato dei massimi primari di mercato per UsdChf.

pa1864

 

La Polonia, assieme all’Ungheria e all’Austria, rappresenta una delle aree che in passato  ha utilizzato in maniera più massiccia lo strumento dell’indebitamento in Franchi Svizzeri per sfruttare la leva del basso tasso di interesse finalizzata ad investimenti o acquisti di case. Errore fatale dopo che la SNB ha dato il via libera di fatto al rafforzamento del Franco. Il cittadino polacco si trova adesso a far fronte ad un nozionale decisamente più costoso rispetto alle condizioni di partenza e di questo ne sta risentendo l’intero panorama valutario che investe lo Zloty. Nel rapporto di cambio contro Euro, il cross EurPln a dicembre ha violato la trend line ribassista di lungo periodo e, dopo un classico return move nei primi giorni di gennaio, il cross è tornato sopra 4.30 post SNB. La view sullo Zloty rimane negativa.

pa1865

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy