Analisi Forex Settimanale: Occhio al Dollaro

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Analisi Settimanale

Occhio al Dollaro

La settimana scorsa si è chiusa con un mercato altamente volatile e l’avvio di questa ottava non sembra cambiare tenore. L’entusiasmo per il mancato rialzo dei tassi è durato poco meno di 40 minuti e poi l’ultima ora di trading di giovedì oltre all’intera giornata di venerdì, sono stati all’insegna della lettera. Vendite che probabilmente si sono accumulate perché infastidite da un atteggiamento troppo incerto da parte della Fed. La Yellen non ha saputo decidere né fare chiarezza e questo, condito da revisioni al ribasso su inflazione e Pil dei prossimi tre anni, non deve aver fatto piacere agli investitori. Adesso sarà interessante capire come le borse si muoveranno in un’ultima parte di settembre stagionalmente negativa per l’equity a stelle e strisce.
Per quello che riguarda EurUsd la settimana si è chiusa ancora al di sotto della la media mobile a 200 giorni, un indicatore di resistenza che i rialzisti non riescono proprio a sconfiggere. Ancora molto complicato fare delle previsioni ma certamente la formazione triangolare schiacciata al di sotto della media a 200 giorni, e soprattutto un rimbalzo piuttosto esiguo considerando che si viene da un trend bearish molto violento, sembrano per ora far pendere la bilancia dal lato di una nuova zampata verso il basso per il cambio. Sotto 1.10 cominceremo a sentire i primi sinistri scricchioli per EurUsd, sotto 1.08 la definitiva conferma che il bera market è ripartito.

 

eur1

Quasi da manuale dell’analisi tecnica il comportamento di UsdCad. Una delle valute più correlate al prezzo del petrolio, il dollaro canadese, si è deprezzato in modo massiccio negli ultimi anni arrivando a ritracciare il 61.8% dell’intero bear market 2002-2007 (1.349), ma non solo. Qui la salita cominciata nel 2011 a 0.9458 è pari in ampiezza a quella che si è sviluppata dai minimi del 2007 e culminata nel 2009 a 1.3065. Una struttura correttiva quindi molto armonica che lascerebbe pensare ad una fase di contenimento per UsdCad a cui dovrebbe seguire quanto meno un trend ribassista di qualche mese.
Ovviamente la parola spetta al mercato ma se 1.346 dovesse contenere un nuovo assalto bullish e si formalizzasse una figura di inversione, da qui potremmo avere un primo importante segnale a favore del dollaro canadese e delle materie prime. Molto negativo sarebbe viceversa un superamento di area 1.35 con ampie praterie che si aprirebbero verso l’alto.

cad

Se c’è un cambio che seguiamo con molta attenzione nelle ultime settimane, quello è UsdJpy. Non solo perché il momento dal punto di vista tecnico è molto critico, ma anche perché la sua correlazione con il mercato azionario è molto elevata. Capire dove andrà UsdJpy servirà anche per capire dove andrà la borsa americana.
Graficamente l’ennesimo tentativo di UsdJpy di forzare media mobile a 20 giorni e a 200 giorni in area 122 è risultato infruttuoso. I prezzi rimangono schiacciati sotto la precedente uptrend line ma sopra la media mobile a 1 anno, testata proprio venerdì. Ed è qui che si giocherà la partita. Uno sfondamento verso il basso di area 118.50/119 sancirà la ripartenza per il bear market e verosimilmente la volatilità sull’azionario comincerà ad aumentare.

jpy

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy