Trading Analisi Tecnica e Fondamentale

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE

 

analisi tecnica e fondamentale

In questo articolo vedremo le principali differenze tra analisi tecnica e analisi fondamentale, che sono due approcci al trading completamente diversi, ed è curioso come il metodo Forex Trading Non-Direzionale sia talmente rivoluzionario da essere difficilmente collocato in una di queste due tipologie di trading, che di norma si utilizzano per classificare una strategia o un tipo di operatività. La strategia forex Forex Trading Non-Direzionale è semplicemente matematica e quindi esce totalmente diversa dal trading classico. In questo articolo vorrei tuttavia soffermarmi ad analizzare le differenze sostanziali che passano tra analisi tecnica e analisi fondamentale. Il miglior modo per capirne le differenze penso sia definirle una per volta, in tal modo le differenze saranno facilmente evidenti.

 

Fare Trading Con l’Analisi Tecnica

L’analisi tecnica è un modo di prevedere l’andamento futuro di uno strumento finanziario esaminando i movimenti che il prezzo di questo strumento ha avuto nel passato. Quando si analizza il prezzo nel passato per prevederne l’andamento futuro, si utilizzano i grafici, i più utilizzati sono i grafici a candele giapponesi, o “candlestick” o “bars”, l‘analisi tecnica si applica per fare trading su praticamente tutti gli strumenti finanziari, titoli azionari, forex, futures, indici, metalli preziosi ed è valida a qualunque time frame. Il time frame è il periodo di riferimento delle candele nel grafico. Ad esempio su un time frame di 5 minuti, ogni candela esprimerà una durata di 5 minuti. Esistono grafici da time frame 1 minuto, fino a 1 mese. Si da per assodato il fatto che maggiore è il time frame e maggiore è l’attendibilità dell’analisi del grafico, in particolare buona parte dei traders che utilizzano l’analisi tecnica fa trading dal grafico 4 ore in su, preferendo il giornaliero, per una serie di ragioni. Oltre all’affidabilità, anche perchè in questo modo si può fare trading con posizioni di più ampio respiro, anche di giorni e settimane e psicologicamente più facili da gestire perchè non richiedono ore e ore attaccati allo schermo del computer. Questo veramente è anche un fatto individuale, perchè ci sono persone che lavorano nell’intraday, cioè aprono e chiudono tutte le posizioni all’interno della stessa giornata, e che non riuscirebbero a dormire la notte sapendo di avere una posizione aperta in piattaforma.

Gli assunti dell’analisi tecnica

  • Il prezzo sconta ogni cosa
  • I movimento del prezzo non sono sempre casuali
  • Cosa è più importante del perchè
 

Il prezzo sconta ogni cosa

Questa teoria assume il fatto che il prezzo include dentro se stesso tutto ciò che avviene nel mercato comprese le news e le informazioni, i rumors, le dichiarazioni, tutto ciò che influenza il mercato è racchiuso e individuabile all’interno del movimento del prezzo. Un altro assunto è che i movimenti del prezzo non sono sempre casuali.

Ovviamente questo tipo di analisi non si prefigge di essere precisa al 100%, e nemmeno al 90%. Semplicemente si prefigge di avere ragione la maggior parte delle volte. In base alle condizioni di mercato, che possono essere piu o meno favorevoli a questo tipo di studio dei grafici, potremo ottenere una percentuale di successo in certi periodi inferiore al 50% in altri molto superiore, in media avere successo il 60% o 65% delle volte, considerando take profit e stop loss alla stessa distanza, è già un ottimo risultato. Ci sono traders che basano la propria operatività proprio sul 50 e 50, ovvero sul fatto che il mercato tende ad essere casuale la maggior parte del tempo e solo a volte prevedibile, questo significa che entrando in vendita o in acquisto a caso, mediamente nell’arco di molti mesi o anni avremo una percentuale di successo pari al 50%, aggiungendo l’analisi tecnica alcuni trader si accontentano “e campano” su un trade o due in profitto in più, rispetto alle posizioni perdenti, al mese. Ad esempio entrando a mercato 20 volte al mese, si accontentano di 12 profitti e 8 perdite. In termini percentuali è il 60% di operazioni positive e questo è definibile un ottimo successo. Chi utilizza l’analisi tecnica quindi è consapevole che questa spesso sbaglia, accetta ogni sconfitta e aspetta i profitti, sapendo che le medie vengono rispettate nel lungo termine e nel frattempo si possono presentare anche sotto forma di sequenze negative o positive piu o meno lunghe. Questo concetto è facilmente comprensibile se si prova a lanciare una moneta in aria 100 volte. Su 100 lanci la media non sarà molto lontana da 48 volte testa e 52 croce, o 50 e 50, o 49 e 51, tuttavia vi stupirete di quante sequenze di testa o croce consecutivi possano capitare, anche 5 testa consecutivi, oppure 8 croce consecutivi. Questo dimostra (provare per credere) che la media del 50 e 50, o del 60 e 40 (nel caso dell’analisi tecnica a nostro vantaggio – 60% vincite 40% perdite) sia vera nel lungo periodo su centinaia e centinaia di trades e spiega anche la difficoltà psicologica intrinseca del trading classico con l’analisi tecnica, nel dover essere pronti alle sequenze negative anche prolungate, problema del quale il metodo Forex Trading Non-Direzionale è totalmente esente, veniamo più nel dettaglio di cosa è composta e come si può definire l’analisi tecnica.

 

Cosa è più importante del perchè

Chi utilizza l’analisi tecnica si concentra soprattutto su 2 domande fondamentali:

 

1- Cosa mostra il prezzo corrente?

2- Qual’è la storia del prezzo corrente

 

Il prezzo alla fine è semplicemente il risultato della battaglia tra chi compra (i tori) e chi vende (gli orsi) e quindi il prezzo nel grafico visualizza tutte le informazioni necessarie. Mentre per i traders che utilizzano l’analisi fondamentale, la domanda che si fanno è il “perche?” cioè “perchè abbiamo la quotazione attuale?”

A mio avviso sono entrambe importanti, l’analisi forndamentale la vederemo meglio alla fine di questo articolo, in realtà essendo io un appassionato di analisi tecnica conosco più che altro quest’ultima, ma ammetto che recentemente anche l’analisi fondamentale mi ha cominciato ad affascinare, in realtà credo che come accade la maggior parte delle volte, la realtà sta nel mezzo, cioè occorre tenere presente sia l’analisi tecnica che quella fondamentale e mediare tra entrambe.

 

Valutazioni di base dell’analisi tecnica. 

L’individuazione del trend.

Vedi anche la teoria di Dow

Il trend è la direzione generale del prezzo, nella maggior parte dei casi il prezzo segue una direzione, che può essere in salita o i discesa, la si può individuare sul grafico utilizzando le medie mobili oppure guardando il grafico pulito osservando come sono i massimi e i minimi delle candele. In generale massimi decrescenti indicano un trend ribassista, mentre minimi crescenti indicano un trend rialzista.

 

trend rialzista

 

E’ importante per un trader tecnico individuare il trend, ne esistono di diversi tipi, in base al periodo.

  • il trend primario o di lunghissimo, che va da 6 mesi fino ad un anno o più di un anno
  • il trend secondari o di medio, che va da 3 settimane a 3 mesi
  • il trend minore o di breve, che è inferiore alle 3 settimane.
 

Questi tre tipi di trend sono ovviamente inclusi uno dentro l’altro come nelle scatole cinesi e possono essere anche contrari, ad esempio possiamo avere un trend primario ribassista e un trend minore rialzista, che ovviamente tenderà ad esaurirsi a favore del trend primario, invertendo prima o poi la sua direzione, generalmente il trend più è espresso da un periodo lungo, più tende a dominare sugli altri trend e gli altri trend se opposti tenderanno ad esaurirsi a favore del trend superiore, in una specie di effetto “normalizzazione”.

TREND PRIMARIO

 

trend primario

 

ALTRO ESEMPIO DI TREND PRIMARIO

trend sp500 primario

 

TREND SECONDARIO 

trend secondario

 

TREND MINORE

trend minore

 

Quando è in atto un trend, il prezzo raramente segue sempre la direzione del trend, ma esegue delle oscillazioni, fa delle pause, poi esplode in trend, e si riferma.

 

Queste fasi vengono definite in questo modo:

  • Accumulazione
  • Rialzo
  • Distribuzione
  • Ribasso

 

Accumulazione

Nella prima fase di accumulazione, il prezzo rimane piuttosto stabile e non vi sono movimenti accentuati in nessuna direzione, in questo momento i traders istituzionali con maggiori capitali stanno preparandosi per il successivo rialzo, comprano lentamente in modo da non far intuire ai piccoli le loro intenzioni.

 

Rialzo

Ad un certo punto gli acquisti si faranno più consistenti, perchè i trader via via più piccoli si muoveranno in genere a seguito di buone notizie.

 

Distribuzione

In questa fase il prezzo torna in una fase di stasi, i grossi investitori stanno chiudendo le loro posizioni in profitto e questo genera un rilento o stop del rialzo.

 

Ribasso

A questo punto avviene un ondata di vendite che non trovano controparti e il prezzo scende con velocità. In questo momento il mercato è composto da molti venditori e pochi compratori, il prezzo scende rapidamente e comincia così la prossima fase di accumulazione, riparte quindi un altro ciclo.

 cicli forex trading

 

L’analisi tecnica poi utilizza a supporto delle proprie previsioni sull’andamento dei prezzi, di segnali di price action, indicatori come le medie mobili che aiutano anche ad identificare il trend, i tipi di candele giapponesi e i loro pattern e formazioni di segnali come harami, hanging man e hammer, per ultimi e non meno importanti cito anche i supporti e le resistenze, detti anche livelli chiave.

Queste trattazioni sono già state inserite nella GUIDA FOREX, dove troverai molte informazioni, anche sulla differenza tra trend e range e alcuni consigli su come evitare i classici errori da principiante quando si fa trading forex.

L’analisi tecnica utilizza anche indicatori, oltre alle gia citate medie mobili, esistono centinaia di indicatori conosciuti, i piu famosi sono lo stocastico, l’ADX, i pivot point, l’ichimoku, e chi più ne ha più ne metta. Non sono un esperto di indicatori e quindi non sono al momento qualificato a scendere nei dettagli, sicuramente in futuro approfondirò meglio l’argomento fornendovi puntualmente un articolo ad hoc che possa darvi maggiori informazioni al riguardo.

Le debolezze dell’analisi tecnica

Le debolezze dell’analisi tecnica sono fondamentalmente 5

 

1- la distorsione personale dovuta alla discrezionalità

2- i segnali di analisi tecnica spesso avvengono in ritardo

3- discrezionale, lo stesso grafico può essere interpretato diversamente in base alla persona che lo analizza, perchè non ci sono regole meccaniche e precise al millimetro.

4- esisono sempre più trend e più livelli chiave anche in contrasto, non è sempre chiaro il grafico e questo genere spesso indicazioni diverse provenienti da traders diversi.

5- difficoltà psicologiche, spesso come detto in precedenza si può andare incontro a fenomeni di sequenze negative difficili da gestire e controllare emotivamente.

 

Il metodo Forex Trading Non-Direzionale è esente da tutti questi 5 problemi. E’ unico e uguale per tutti, non arriva in ritardo, non c’è da sopportare il peso delle perdite, non è libero da interpretazioni ma fissa paletti rigidi, è libero da emozioni.

 

L’Analisi Fondamentale

 

L’analisi fondamentale assume che il mercato è dal punto di vista grafico molto casuale e per avere un trading di successo occorre seguire i market mover, il calendario ecomonico, le correlazioni (utilizzate anche in analisi tecnica), nel caso del forex gli atteggiamenti e le decisioni delle banche centrali e dei governi degli stati, le elezioni, mentre in altri tipi di mercati, l’andamento delle compagnie, i loro profitti e perdite, la domanda e l’offerta di prodotti di una determinata area del mercato, .La prima cosa che analizza  un trader fondamentale, è lo stato generale delle economie, questo è fattibile osservando i grafici dei titoli di borsa, per esempio l’indice S&P500 da una chiara idea di come il mercato è stato e di come si trova nel momento attuale. 

 

La forza dell’analisi fondamentale

Trend di lunghissimo termine e quindi più affidabili, solitamente questa tecnica viene utilizzata per operare in investimenti di lunghissimo termine.

analisi fondamentaleIdentificazione di chi sta bene nel mercato e chi soffre.

Nel caso del forex si parla di stati o aree geografiche, nel caso dei titoli le singole aziende o gruppi di aziende.

La conoscenza di chi fa cosa in anticipo.

Lavorare conoscendo le informazioni che stanno nello strumento oggetto del nostro trading, i piani futuri, gli obbiettivi e i progetti, ci permette di valutare con maggior precisione come quello strumento finanziario si muoverà in futuro, perchè saremo in grado di valutare se sta attuando progetti e politiche sensate, intelligenti oppure potenzialmente pericolose e fallimentari, tutte queste informazioni spesso è possibile conoscerle in anticipo e quindi è possibile anticipare il mercato, cosa che con l’analisi tecnica invece è impossibile.

 

Le deboleze dell’analisi fondamentale

1- Difficile reperire notizie genuine e non manipolate

2- Difficile mettere insieme le varie notizie, che in base alle fonti possono anche essere contrastanti

3- C’è sempre una rilevante parte di discrezionalità, e questo rende questo metodo come l’analisi tecnica soggetta anche a periodi di drawdown prolungati.

Ricordo a tutti che il metodo Forex Trading Non-Direzionale è completamente diverso da queste 2 tecniche, non è affetto nemmeno da uno dei lati negativi e allo stesso tempo offre grazie alla matematica una strategia forex con un rischio inferiore alle tecniche sopra elencate per portare a casa in media il 5% al mese. Per maggiori informazioni visitate pure la pagina dedicata al metodo Forex Trading Non-Direzionale, oppure chiedete il colloquio gratis.

 

Grazie dell’attenzione, come sempre spero di esservi stato utile, un buon trading di cuore a tutti!

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
3 Replies to “Trading Analisi Tecnica e Fondamentale”
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy