FED: Bernanke sostituibile, le sue dimissioni dietro l’angolo?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

FED: Bernanke sostituibile, le sue dimissioni dietro l’angolo?

 

FED Bernanke

Il governatore della FED Ben S. Bernanke ha avuto un breve colloquio con Obama a proposito del suo futuro, non si sente la responsabilità di dover per forza rimanere al timone della FED fino all’uscita dalla crisi. “Non credo di essere l’unica persona al mondo in grado di gestire l’uscita del nostro paese dalla crisi” è l’affermazione di oggi di Bernanke alla conferenza stampa di Washington. Il suo mandato scade alla fine del prossimo Gennaio.

Bernanke ieri ha affermato che dopo aver trascorso buona parte del suo settennato combattendo la crisi finanziaria e le conseguenze che essa ha prodotto nell’economia reale, comincia ad essere affaticato e desidera tornare a dedicarsi alla sua vita privata. Michelle Smith, un portavoce della FED si è rifiutata di rilasciare dichiarazioni al riguardo, mentre Amy Brundage, un portavoce della Casa Bianca, non ha risposto alla richiesta di un commento da parte della stampa. Precedentemente, il 12 dicembre, nel corso di una conferenza stampa Bernanke aveva affermato di non aver discusso con Obama o altri funzionari di un suo potenziale termine dell’incarico di Governatore.

 

La Precedente Dichiarazione

“Penso che il Presidente abbia avuto non poche questioni a cui pensare, dallo spending cut al fiscal cliff, il sequester e molti altri avvenimenti.” Ha dichiarato nella precedente richiesta di chiarimenti al riguardo di una sua disponibilità ad effettuare un terzo mandato.

Da Dicembre, Bernanke ha avuto diversi incontri con Timothy F. Geithner, quando era ancora segretario del tesoro, e ad un incontro era presente anche il Presidente Obama. Geithner ha dichiarato in quell’occasione di aver lasciato la riunione prima del termine per permettere ai due di discutere di questioni private.

Ieri Bernanke ha detto: “Ho avuto un breve colloquio con il Presidente, ma davvero al riguardo non ho alcuna dichiarazione da rilasciare in questo momento”

Bernanke, ex professore della Princeton University, ha anche detto che non si sente personalmente responsabile di dover guidare la FED fino alla presentazione del bilancio federale. 

 

Troppo Prezioso per lasciarlo andare

Chris Rupkey, capo economista finanziaria della Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ Ltd. a New York, non è d’accordo con la dichiarazione di Bernanke, sostiene infatti che egli abbia l’obbligo morale di rimanere. “Le sue conoscenze, la sua esperienza, sono troppo preziose per lasciarlo andare” ha detto oggi Rupkey in una e-mail. “L’architetto delle politiche economiche deve necessariamente portare il suo progetto a pieno compimento”

Bernanke è profondo conoscitore della grande depressione, ha messo in atto politiche senza precedenti in 100 anni di storia, a fronte della crisi più grave dalla grande depressione del 1930.

Ha sfruttato il bilancio della FED per salvare Bear Stearns Cos e American International Group Inc. dal collasso, pur sostenendo le piccole imprese con programmi di finanziamento innovativi che hanno garantito la continuità di aperture di credito per le piccole imprese nonostante la crescità delle insolvenze dovuta alla crisi sui mutui subprime.

Ha tagliato i tassi a zero nel 2008 per rilanciare l’economia e poi ha proseguito stimolando il paese con acquisti massicci di obbligazioni, la FED ha messo in campo un record di 3170 miliardi di dollari, un record storico.  Ieri Bernanke ha affermato che la FED manterrà il programma di acquisto asset mensili a 85 miliardi di dollari e a manetnere il tasso di riferimento vicino allo zero.

 

Grazie Bernanke

“E’ grazie a Ben Bernanke, se in questo momento non ci troviamo in una depressione globale”, ha dichiarato il governatore della Banca d’Israele Stanley Fischer il 27 giugno scorsi.

Bernanke ha detto che una delle cose che sperava di realizzare ma non è del tutto riuscito è, come governatore della FED, quello di spersonalizzare almeno in parte la politica monetaria e finanziaria.

“Ci sono molte persone di qualità, un enorme staff composto da dozzine di esperti e plurilaureati economisti e ricercatori che hanno lavorato sulla crisi e hanno elaborato l’attuale programma di ripresa dello sviluppo” ha detto Bernanke “Non c’è una singola persona dietro a questo lavoro”

 

Il Processo di Valutazione del nuovo Governatore

Per il momento l’amministrazione Obama non ha ancora avviato un processo formale di selezione di una rosa di nomi nell’eventualità di dover dare l’incarico ad un nuovo Governatore, Jacob J Lew, segretario del tesoro di Obama e Gene Sperling, direttore del Consiglio Economico Nazionale, si occuperanno eventualmente di questa incombenza, riferiscono fonti ufficiali dell’amministazione. Quattro anni fa, prima del secondo incarico di Bernanke, la rinomina è stata gestita da Geither. Mentre questa presidenza è a rischio dopo 4 anni, gli anni precedenti sono stati nominati 3 presidenti in 6 mandati. Bernanke e i suoi predecessori, Paul Volcker e Alan Greenspan, sono stati tutti riconfermati da un presidente di un partito diverso rispetto a quello che li aveva nominati la prima volta. “Non è un processo formale”, ha detto Greenspan in un’intervista. “E’ una decisione privata presa da due persone: il presidente della FED e il presidente degli Stati Uniti”

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy