BRIICS: I PAESI EMERGENTI DEVONO ACCELERARE LE RIFORME STRUTTURALI, LO DICE L’OCSE

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

BRIICS

I PAESI EMERGENTI DEVONO ACCELERARE LE RIFORME STRUTTURALI,  LO DICE L’OCSE

 

Articolo di Jorgen Elmeskov vice capo economista dell’OCSE

Il recente Interim Economic Assessment dell’OECD ha rilevato che il ritmo della ripresa dei paesi ad economia avanzata è migliorato e dovrebbe essere mantenuto. Allo stesso tempo, sono stati notati segnali di indebolimento in alcune economie emergenti, compresa la della Cina la cui crescita sembra aver perso la tradizionale spinta degli ultimi anni.

Per quel che riguarda le nostre stime, il trend di crescita dei paesi BRIICS (Brasile, Russia , India, Indonesia, Cina e Sud Africa) è sceso di più di un punto percentuale dal 2008. Ciò è in parte dovuto al minor tasso di crescita della forza lavoro disponibile. A questo contribuisce  anche la lenta crescita della produttività, che riflette i modesti progressi delle riforme strutturali. In media, il progresso relativo all’attuazione delle priorità riguardanti le riforme strutturali del nostro rapporto Going for Growth del 2013 è risultato più debole per i paesi BRIICS rispetto alle nazioni OCSE.

Che cosa dovrebbero fare le economie emergenti per evitare l’intensificarsi di questo rallentamento?

 brics

Alcuni paesi, tra i qualila Cina, potrebbero utilizzare le tradizionali politiche di gestione della domanda per sostenere le attività. La sfida per molti altri paesi è invece più difficoltosa, tuttavia, ed alcuni di essi devono affrontare importanti dilemmi politici. Per i paesi dove la credibilità è debole e l’inflazione veloce, con ulteriori pressioni inflazionistiche provenienti dai tassi di cambio, potrebbe essere necessario restringere la politica monetarie. Il margine di manovra è comunque limitato in molte economie emergenti, dato che molte di queste hanno mantenuto ampi deficit quando il finanziamento a tassi bassi era già stato reso disponibile.

La sgradevole verità potrebbe essere che alcuni mercati emergenti potrebbero dover affrontare la carenza di domanda senza essere in grado di fare molto con gli strumenti dedicati alla gestione tradizionale della domanda. Tuttavia, essi possono ancora adottare misure per rafforzare il fronte dell’offerta. In molte economie emergenti sussistono vari ostacoli alla concorrenza, l’inadeguatezza del settore pubblico e governativo, i sistemi educativi deboli ed inadeguati, ed un sistema fiscale, previdenziale e del lavoro che incoraggia l’informalità. Le riforme strutturali potrebbero contribuire a rimuovere questi ostacoli alla crescita a lungo termine, ed aiutare nel breve periodo tramite effetti positivi sulla domanda e sulla fiducia dei consumatori. Tali riforme potrebbero anche contribuire a riequilibrare il sistema.

È importante che le altre componenti della domanda (primariamente i consumi  privati) si facciano carico della situazione. Le riforme finanziarie potrebbero contribuire ad alleviare gli elementi di
risparmio forzato, le riforme in materia di protezione sociale potrebbero aiutare a ridurre il forte risparmio creato a livello precauzionale, e le riforme delle imprese statali potrebbero consentire ai governi di facilitare il carico fiscale sulle famiglie.

Lo spostamento di forza relativa fra economie emergenti ed avanzate non dovrebbe essere però sopravvalutato. Occorre considerare i paesi emergenti come fonte della maggior crescita globale per i prossimi anni. Tuttavia, l’ambiente è diventato meno favorevole e l’azione politica sarà necessaria per evitare una flessione più profonda e prolungata.

 

Articolo di Jorgen Elmeskov vice capo economista dell’OCSE

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy