Il Debito Pubblico Italiano continua a salire e nel 2013 fa registrare il recordo storico

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Il Debito Pubblico Italiano continua a salire e nel 2013 fa registrare il recordo storico mentre la recessione continua.

 

debito pubblicoIn Italia il debito pubblico raggiungerà il recordo dal dopoguerra. Quest’anno il debito pubblico salirà al 130,4% del prodotto interno lordo, lo scorso anno si era attestato al 127 per cento. L’ufficio del primo ministro Mario Monti ha dichiarato di aver rivisto il piano di bilancio. Il deficit di bilancio scenderà al 2,9 per cento del Pil quest’anno, facendo rientrare l’Italia all’interno del tetto limite del 3% imposto dall’Europa. Molti stanno suggerendo di cambiare strategia nella gestione della finanza pubblica, invece secondo Monti la disciplina delle finanze pubbliche deve essere mantenuta con rigore anche negli anni a venire. Secondo Mario Monti solo se l’Italia resta al di fuori della procedura d’infrazione per i disavanzi eccessivi sarà in grado di intraprendere le azione necessarie a far ripartire il paese, come ad esempio il recente pagamento dei debiti arretrati della pubblica amministrazione. Le previsioni del Governo vedono una contrazione dell’economia pari al 1,3% per quest’anno, identica la previsione per l’anno successivo (2014), mentre addirittura potremo vedere una ulteriore contrazione dell’economia del’1,5% nel 2015.  Anche con il deficit in calo e il paese proiettato verso un avanzo primario del 2,4% per quest’anno, il debito pubblico Italiano rimane enorme, il più grande d’Europa ed è destinato ad aumentare uleriormente. I costi per contribuire al salvataggio di Grecia, Portogallo e Irlanda hanno ulteriormente amplificato il carico del debito Italiano.

 

Le Debolezze Strutturali

L’Italia, è ancora sotto le veci di un Governo Tecnico perchè le elezioni di Febbraio non hanno prodotto un chiaro vincitore. Un rapporto della Commissione Europea sottolinea che esistono debolezze strutturali di lunga data, come un elevato debito pubblico da ripagare, che pesa sulle prospettive di crescita del paese, attraverso diversi canali, primo tra tutti l’eccessiva pressione fiscale necessaria a sostenere gli interessi sul debito.

Il tesoro spenderà il 5,3% del PIL quest’anno solo per finanziare il debito pubblico, per ulteriori 83 miliardi di euro. Il rendimento dei Bond a 10 anni è sceso a 2 punti base da 4,33. Il Governo Prevede di raggiungere i 30 miliardi di euro di rispoarmio tra il 2012 e il 2015 a seguito della revisione della spesa.

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy