L’Europa si avvia verso una politica fiscale più realista

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

L’Europa si avvia verso una politica fiscale più realista

 

crisi-economiaI maggiori esponenti politici dell’Eurozona hanno espresso la volontà di considerare nuovi modi per recuperare la situazione economica in pesante difficoltà. I ministri delle finanze e le istituzioni finanziarie europee hanno concluso i colloqui del fine settimana del G7 segnalando che sono pronti a ridimensionare l’austerità, sono pronti a maggiori aiuti monetari e cercheranno di sbloccare i prestiti bancari. I funzionari europei si riuniranno a Bruxelles per discutere della situazione economica e del pagamento degli aiuti a Grecia e Spagna. I governi europei stanno ripensando la politica economica dopo tre anni di ridimensionamento del budget, l’economia europea sta affondando mentre la disoccupazione ha superato il 12 per cento. Rimane ancora il dubbio da parte degli economisti di capire esattamente che tipo di stimolo sarà effettivamente messo in atto e che effetto avrà sulla ormai gravissima situazione di crisi del blocco dei 17 membri. L’austerità potrebbe aver raggiunto i suoi limiti politici e i mercati sarebbero felici di vedere un po’ di riequilibrio. La chiave resta trovare il modo di riportare l’Eurozona  sulla via della cresctia economica.

I rendimenti dei debiti sovrani durante questa crisi hanno beneficiato dell’aiuto da parte della BCE che ha fatto tutto il necessario per difendere l’euro. Il costo dell’indebitamento italiano è sceso a minimi storici mentre in Portogallo i rendimenti a 10 anni sono scesi al minimo da agosto 2010. In Spagna il rendimento dei titoli decennali è salito la settimana scorsa per la prima volta dopo aver toccato il minimo a 3 anni pari al 3,94%.

I governo della zona euro hanno già rallentato il consolidamento fiscale, paesi come Francia e Spagna impiegheranno più tempo per raggiungere gli obbiettivi di bilancio del deficit programmati in accordo con l’Unione Europea, ci sarà minor pressione fiscale e maggiore spesa per compensare le carenze causate dalla debolezza economica.

Il nuovo governo in Italia sta cercando di invertire alcune delle politiche attuate dal predecessore. La Spagna ha introdotto piani di sostegno per la creazione di nuove imprese e attività di ricerca e sviluppo. La BCE sta discutendo le possibili azioni da intraprendere. Mario Draghi, governatore della Banca Centrale Europea, a seguito del G7 ha affermato che è possibile che venga attuato un programma di acquisti di titoli per garantire i prestiti alle piccole e medie imprese.

Il ministro delle finanze Wolfgang Schaeuble il 9 maggio ha detto che l’Europa ha uno spazio di manovra sufficiente. Dopo il G7 ha dichiarato che non è mai stato chiesto di attuare politiche di austerità esclusiva, ma che l’obbiettivo è sempre stato quello di porre politiche per la crescita sostenibile, che ovviamente necessita di finanze pubbliche sostenibili come condizione preliminare, ha inoltre espresso forti perplessità sulle politiche monetarie attuate a livello mondiale dalle banche centrali che immettendo nei mercati elevata liquidità possono generare rischi per la stabilità. Il cancelliere Angela Merkel ha espresso la sua contrarietà all’uso del termine “austerità”, anche se sostiene la necessità di riforme strutturali per rendere l’Europa più competitiva a livello globale. La Germania ha ribadito il concetto anche attraverso le parole Presidente della Bundesbank Jens Weidmann, il quale ha affermato che la riduzione del disavanzo è un presupposto importante per una crescita sostenibile.

Il governo tedesco ritiene che l’attuale riforma economica della zona Euro stia procedendo nella direzione corretta, individuando nel contempo carenze in mercati del lavoro come l’Italia, la Spagna e la Grecia, dove esistono nodi che devono ancora venire affrontati.

La crisi economica sta superando le previsioni. In europa il PIL è sceso dello 0,1 per cento nel primo trimestre.

Gli economisti sostengono che i debiti pubblici aumenteranno, continueranno le debolezze strutturali e il mercato immobiliare in Spagna rimarrà fermo, per queste ragioni  non prevedono una ripresa della crescita economica della zona euro.

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy