Analizziamo il mercato forex con la price action

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Salve a tutti, in questo periodo, natalizio e post natalizio, i mercati forex e i mercati finanziari si sono mossi in maniera piuttosto prevedibile, più che altro direi analiticamente congruente, ovvero l’analisi tecnica e la price action sono riuscite nelle ultime settimane ad azzeccare con correttezza molte previsioni. Anche il metodo Forex Trading Non-Direzionale è andato molto bene, questo mese stiamo chiudendo parecchi profitti. Come ho già detto altre volte si è chiuso il 2012 con un profitto del 29,5%, nonostante la bassa volatilità e con un mercato veramente difficile da domare, un profitto non trascurabile se si pensa anche al fatto che la tecnica è una strategia forex matematica e richiede pochi minuti al giorno per essere utilizzata per fare trading di successo.

 

CALENDARIO ECONOMICO

La prossima settimana gli eventi secondo me di maggior rilievo saranno:

  • Domani Lunedì 13 Gennaio 2013 la conferenza stampa del governatore della FED.
  • Giovedì 17 l’asta dei Bond a 10 anni, tasso di disoccupazione in Australia e negli States.

 

 

FOREX TRADING PRICE ACTION

 

EUR/USD

Andiamo dritti al sodo alla price action, trend secondario rialzista, 1,3300 rotto con decisione. Per chi è gia long, puo usare il trailing stop fino a 1,3500 prossima resistenza e zona target, per chi è fuori conviene attendere un ritracciamento e vedere un retest di conferma dell’attuale supporto 1,3300. Ovviamente rimane in essere, anzi a maggior ragione sostenuto dai rialzi recenti, il trend secondario di cui abbiamo parlato negli articoli precedenti.

Molti mi hanno chiesto un parere sui rialzi dei giorni scorsi, la mia opinione è che abbia pesato parecchio l’ottima asta dei titoli italiani di Giovedì, andati praticamente a ruba e quindi piazzati a tassi molto più bassi delle aspettative, inoltre negli stati uniti si sono avuti proprio Giovedì e Venerdì 2 dati negativi fuori dalle aspettative, sto parlando del volume import/export e delle richieste di disoccupazione.

EUR/USD D1

 euro dollaro forex trading

 

 

USD/JPY

Dando uno sguardo al settimanale con la price action e quindi in un’ottica di lungo periodo, vediamo che c’è un trend netto ribassista dal 2007, che è andato ad esaurirsi a partire da metà 2011. Non a caso viene questo esaurimento ma grazie ad interventi della BOJ, la Banca Centrale del Giappone che più volte è intervenuta a sostegno di una svalutazione della propria moneta per incentivare le proprie esportazioni, tuttavia ora ci troviamo in una fase rialzista di medio periodo, che potrebbe decretare una inversione del trend primario di riferimento. Chi conosce la teoria di dow, sa bene che per invertire un trend che dura da anni (in questo caso 7) occorre tanta tanta forza, adesso ce n’è discreta e per il momento è possibile iniziare a pensare che questo che inizialmente poteva sembrare il solito ritracciamento temporaneo, diventi una cosa più sostenuta, concreta e definitiva.

USD/JPY W1

 grafico settimanale dollaro yen

 

Sul giornaliero attraverso la price action è evidente il momentum rialzista, se siete long rimanete assolutamente long, è stato rotto 88,50 livello chiave statico e ora la prossima resistenza è a 91,50.

 USD/JPY D1

dollaro yen daily

 

AUD/USD

 Sul grafico settimanale forex della coppia valutaria Aussie, vediamo come dal 2009 c’è un range da 0,96 a 1,10 massimo, con picco minimo sotto a 0,95

AUD/USD W1

aussie range

 

AUD/USD D1

Nel grafico forex giornaliero, con la price action si evidenzia una particolarità, ovvero una fase di mercato laterale, con all’interno un’altra fase laterale data da un massimo e un minimo contenuti dentro l’area più grande. Ora ci troviamo sul massimo intermedio e pare tenere molto bene, quindi è possibile una correzione oppure la rottura della resistenza e poi si procede fino a 1,08050. Di sicuro non è il momento adatto per andare long, e se avete dei long in profitto, secondo me è il momento di chiuderli.

daily aussie grafico

 

NZD/USD

Nel kiwi vediamo un trend secondario rialzista, qui si puo’ shortare l’engulfing pattern, vendere, fino a 0,8320 – 0,8250, ma con parsimonia, non c’è tutta questa chiarezza, il livello di resistenza a 0,8420 sembra tenere bene comunque.

NZD/USD D1

nzd/usd kiwi

 

USD/CAD

Il looney, la coppia forex lunatica pazzoide che non si capisce mai dove vuole andare a finire anche oggi la vediamo con un segnale contrastato rispetto al trend ribassista di riferimento e che potrebbe darci un ritracciamento breve al rialzo. C’è una pin bar, formata proprio sul livello supporto 0.9840, potrebbe essere preludio di una breve flag rialzista.

USD/CAD D1

looney forex trading

 

Grazie per aver letto questo articolo, buon trading!

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy