Lo schiavo Moderno.


VISITA IL NOSTRO NUOVO BLOG!


Analisi, operatività mostrata in tempo reale e la formazione per imparare
a capire i mercati e lavorare in modo corretto e senza farsi male.

Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.davidruscelli.com

L’industria dello Schiavo Moderno: La Scuola

 

Volevo fare questa piccola precisazione iniziale, per non essere mal interpretato da nessuno. Questo articolo non ha lo scopo di puntare il dito contro la scuola o l’istruzione…o forse sì… ma parlare di come questo sistema scolastico sia psicologicamente “modellante”, per “costruire” i moderni schiavi.

Per avere un quadro generale di come il sistema scolastico di oggi sia così penetrante, bisogna fare qualche passo indietro nel tempo. Così da poter apprendere meglio dove affonda le radici questo tipo “d’istruzione di massa”.

 

Il modello scolastico

 

 

Ogni modello scolastico rispecchia la necessità del periodo storico in cui viene adottato. I grandi eventi in un settore producono adattamenti anche in altri settori. Basti pensare all’innovazione tecnologica del motore, comportò il bisogno di lavoratori e consumatori per sviluppare le potenzialità di questo cambiamento, che avrebbe cambiato la situazione socio-economica della società.

Nacque la necessità di sviluppare la scuola pubblica di massa. L’adozione di una lingua e della cultura condivisa da tutte le persone che vivevano all’interno dello Stato, modificando l’appartenenza che divenne Nazionale e non più Statale.  

 

Il sistema Prussiano

 

Se come abbiamo detto prima, il modello scolastico, si adatta alla necessità storica e ai mutamenti della società, perché il nostro sistema scolastico ad oggi si basa su un sistema della fine del ‘700?

All’epoca il sistema scolastico obbligatorio e a carico dello Stato- ti ricorda qualcosa?- era rivoluzionario e consentì nel corso del tempo di creare una classe media in grado di sostenere il settore industriale e creare così unità Nazionale e una lingua condivisa. 

Ma la verità era un’altra. Lo scopo di questo sistema, era creare cittadini fedeli e lavoratori adattabili a diversi tipi di attività ripetitive, prescritte da un’autorità centrale, sia nel campo della produzione che nel campo dei servizi.

L’organizzazione e il sistema erano predisposti per questi obiettivi: singoli argomenti da imparare meccanicamente, tenere lezioni seguendo un programma prestabilito, limitando e reprimendo qualsiasi tipo di forma creativa, possibilità di approfondimento e iniziativa personale.- Ti ricorda qualcosa?-

 

Il presente

 

 

Il fondatore della Khan Academy, organizzazione che offre gratuitamente più di 4000 lezioni on line sottotitolate in varie lingue, scrive:

“[…] la realtà economica non favorisce più un lavoro passivo e disciplinato in aula […].Il mondo di oggi richiede lavoratori creativi, curiosi e autonomi, in grado di imparare per tutta la vita e di applicare idee innovative. Purtroppo, questo è proprio il genere di studente che il modello prussiano reprime attivamente.”

Ma evidentemente a Qualcuno piace il vecchio sistema prussiano!

 

A qualcuno piace…

 

 

“Lo scopo primario per il governo è essere un veicolo attraverso il quale i ricchi mettono le mani nelle nostre tasche”.- Dottor Buckminster Fuller.

Nel 1903 un certo John D. Rockefeller creò il General Education Board. 

” La finalità della fondazione (General Education Board) era usare il potere del denaro non per innalzare il livello d’istruzione in America, come credevano molti all’epoca, bensì per influire sulla direzione di tale istruzione..L’obiettivo era usare la classe per insegnare atteggiamenti che incoraggiassero le persone a essere passive e sottomesse ai governanti. Lo scopo era- ed è- creare cittadini abbastanza istruiti per svolgere un lavoro produttivo sotto la supervisione di qualcuno, ma non abbastanza per mettere in discussione l’autorità o cercare di elevarsi al di sopra della classe sociale. La vera istruzione doveva essere limitata ai figli e alle figlie dell’élite. Per il resto, sarebbe stato meglio produrre lavoratori esperti senza aspirazioni particolari, se non quelle di godersi la vita.”- Ti ritorna in mente qualcosa?

G.Edward Griffin in The Creature from Jekyll Island.

 

A qualcuno piace…parte seconda

 

 

Chi era John D. Rockefeller? E perché è così importante?

Quest’uomo è stato un imprenditore statunitense, nel settore petrolifero. Creò una delle più grandi e importanti società petrolifere del mondo, la Standard Oil. Le sue capacità imprenditoriali, lo portarono in poco tempo, a possedere quasi la totalità delle attività petrolifere degli Stati Uniti. In pratica agli inizi del ‘900 la Standard Oil aveva il monopolio della più grande fonte energetica del Mondo, racchiuso in un solo uomo.

 

Agli inizi del ‘900 le famiglie più influenti degli Stati Uniti erano i Rothschild, i Morgan , i Waburg e appunto i Rockefeller. Grazie al loro potere in campo bancario ed imprenditoriale, fecero pressione al Governo Americano per la costituzione di una Banca Centrale. Dopo varie manipolazioni da parte di queste famiglie illustri, nel 1913 nacque la Federal Reseve. 

E dove si tenne l’incontro che cambiò le sorti del Mondo?. Al Club Hotel alle Jekyll Island.

“Lo scopo primario per il governo è essere un veicolo attraverso il quale i ricchi mettono le mani nelle nostre tasche”. Si può tradurre anche in questo modo:

” Datemi il controllo della massa monetaria di una nazione e non mi interessa chi fa le leggi”- Mayer Amschel Rothschild. Vi ricorda qualcuno?

 

A qualcuno piace… parte terza

 

 

La Federal Reserve non è un’istituzione o una banca statale, né possiede riserve. E’ un ente privato, di pochi, gestito dalle più potenti persone del mondo finanziario. L’autorizzazione per la creazione della Fed è stata data in pratica per stampare denaro e salvare le banche più grosse dal fallimento. 

Se si vanno ad analizzare gli azionisti del Fed, che fino a poco tempo fa erano segreti, si scopre che gli enti che gestiscono la Fed sono tutti privati. Questa è la lista: 

Banca Kuhln Loeb di New York
Banca Rothschild di Berlino
Banca Warburg di Amburgo
Lazard Brothers di Parigi
Banca Rothschild di Londra
Banca Warburg di Amsterdam
Banche Israel Moses Seif in Italia
Chase Manhattam Bank di New York
Goldman Sachs di New York.

Alcuni di questi nomi sono abbastanza famigliari, o sbaglio?!

E la Bce? Gli azionisti, della Banca Centrale Europea, sono tutti enti privati.  Mario Draghi, attuale Presidente della Bce, ha lavorato presso la Goldman Sachs e se pensiamo che per salvare l’Italia( Banche) e altri Paesi(Banche) dal rischio fallimento, ha stampato soldi dal nulla. Capite benissimo che il gioco è fatto!

E secondo il vostro intuito chi paga tutte queste “manovre” sotto forma di tassa invisibile (inflazione)?

E tutto ciò viene fatto alla luce del sole, per il semplice fatto che le persone”comuni”, sono state “addestrate” a non preoccuparsi di queste “piccolezze”. 

 

Creare la propria “scuola”

 

 

Non voglio passare per il solito complottista di turno, ma incastrando i pezzi di questo puzzle il dubbio mi pervade.E non voglio convincere nessuno di questo, ma solo far riflettere. Potrebbe anche non essere un “disegno” studiato a tavolino, ma i pennelli che hanno usato sono di ottima qualità, vista la situazione finanziaria in cui ci troviamo.

Una cosa positiva in tutto ciò esiste. Diciamo sempre che un problema può divenire un opportunità fantastica. Bisogna cambiare la propria prospettiva.

Abbiamo la fortuna di vivere nell’era dell’informazione e della comunicazione veloce. Possiamo reperire le notizie in modo semplice anche dal nostro smartphone.

La prima cosa da fare assolutamente, è essere consapevoli che a NOI dobbiamo pensarci NOI. Dopo quello che hai letto puoi ben immaginare che aspettarti un aiuto esterno è impossibile. Anzi. Bisogna iniziare a rimboccarsi le maniche e rimettersi in gioco. Rimettersi a studiare e capire quali sono i passi giusti da intraprendere.

E visto che ti trovi qui  quello che posso consigliarti per aiutarti in questo percorso e quindi iniziare a studiare meglio il mercato del Forex, è quello di iscriverti al corso gratuito di Forex Strategico. Troverai tante informazioni utili sia per la tua crescita personale sia per la tua crescita da imprendi-trader!

Buono studio e buon viaggio verso la tua libertà finanziaria!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO BLOG!


Se hai trovato interessante questo articolo ti consigliamo di visitare il nostro blog ufficiale: davidruscelli.com.

Analisi, operatività mostrata in tempo reale e la formazione per imparare
a capire i mercati e lavorare in modo corretto e senza farsi male.

Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.davidruscelli.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Disclaimer    •    Privacy Policy