Market Movers: Quando la Fed staccherà la spina

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Quando la Fed staccherà la spina

 

Una Yellen “strong”

Wall Street chiude negativa la settimana con tassi in picchiata (nuovi minimi storici per il trentennale americano, ma anche per quello tedesco sotto l’1%) e con la Federal Reserve che evidentemente non ha saputo trasmettere ai mercati la giusta tranquillità. Quelle frasi pronunciate da Ms.Yellen circa la forte (strong) ripresa economica e del mercato del lavoro deve aver fatto pensare agli investitori che il rialzo dei tassi nel corso del 2015 ci sarà. Entriamo comunque in una settimana densa di eventi che culmineranno con i dati della disoccupazione del 6 febbraio. Prima di conoscere lo stato del mercato del lavoro americano ci sarà tempo per analizzare l’ISM manifatturiero (il 2 febbraio), gli ordini di fabbrica (il 3) e la bilancia commerciale (il giorno 4).

 

Già esaurito l’effetto Draghi?

Dopo che gli spread tra periferici e Bund sono tornati al di sopra della quota pre Draghi, dopo che gli indici europei hanno vissuto una settimana piuttosto tormentata, dopo che l’Euro ha smesso di scendere, la domanda è lecita. Il mercato ancora una volta aveva scontato tutto ed ora guarda con preoccupazione alla deriva greca. La sensazione è quella di un debito ellenico lasciato andare (i tassi a breve hanno superato anche il 19%) e questo lo si percepisce anche dallo scarso effetto contagio che le turbolenze di Atene hanno generato sugli altri mercati europei.

La moneta unica continua a rimanere poco sopra la soglia chiave di 1.12 e questa stampella per le esportazioni e la deflazione sono al momento gli unici concreti successi ottenuti da Draghi. In settimane conosceremo i dati sugli indicatori di fiducia di consumatori ed imprese oltre alle vendite al dettaglio (4 febbraio) a cui si aggiungeranno il 5 febbraio gli ordini di fabbrica tedeschi ed il 6 la produzione industriale tedesca. Nella giornata del 5 febbraio si terrà poi il meeting della Bank of England dove potranno emergere novità sul fronte tassi. Intanto EurGbp sembrerebbe pronto a cominciare una fase di ripresa delle quotazioni dopo essere arrivato a ridosso di supporti di lungo periodo molto importanti. 

pa1891

 

Il trade della settimana

La settimana vedrà qualche indicazione interessante dai mercati emergenti come quello indiano (il 3 febbraio la decisione sui tassi) e quello brasiliano (il 3 febbraio il dato sulla produzione industriale) o dai cosiddetti mercati commodity oriented come quello canadese (disoccupazione il 6 febbraio) o quello australiano con la decisione sui tassi di interesse del 3 febbraio.

Proprio su EurAud vorremmo concentrarci poiché a nostro avviso ci sono le possibilità per assistere ad un rialzo del cross.

Come si vede dal grafico il ROC a 8 settimane che dal luglio 2012 , nei 4 casi su 5 in cui è sceso sotto quota -3%, ha sempre favorito una ripresa di EurAud è tornato ad essere favorevole ad un movimento verso l’alto.Considerando il contemporaneo interessamento dell’up trend line in essere da oltre 2 anni, crediamo di avere un buon rischio rendimento nell’azzardare un long.

pa1892

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy