Market Movers: FORZA DRAGHI UN PO’ DI CORAGGIO

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

FORZA DRAGHI UN PO’ DI CORAGGIO

 

IL RALLENTAMENTO E’ IN CORSO

Continuano ad uscire dati deludenti dagli Stati Uniti, forse per colpa del gelo invernale, forse perché gli emergenti stanno rallentando la loro folle corsa. Adesso è il turno della Russia (ma anche la Cina non scherza), prima era stata la Turchia, e ci si chiede come gli Usa possono non essere colpiti nella loro crescita economica da questa situazione.

Il grafico proposto da Bloomberg mostra come ai Bric va imputata il 43% della crescita mondiale del 2013 con la Cina che fa da guida assoluta. Chiaro che un rallentamento del gigante cinese (e di qualche altro BRIC) non può non avere conseguenze per il resto del mondo.

bric

 

In questa cristalleria la Fed dovrà muoversi con circospezione evitando bruschi movimenti di politica monetaria. Il 5 marzo tramite il Beige Book conosceremo lo stato dell’economia americana, mentre il 3 marzo attenzione all’ISM manifattura. La settimana sarà densa di dati visto che sempre il 5 verrà pubblicato l’Ism servizi e l’indice Adp sull’occupazione del settore privato.  Questo dato sarà il preludio alla giornata di venerdì in cui avremo il dato più atteso del mese ovvero quello sulla disoccupazione (NFP Non Farm Payrolls).

 

FARI CENTRATI SULLA BCE

Ancora una volta Mario Draghi dovrà fare l’equilibrista tra la superprudenza tedesca e la richiesta di maggiore espansione di liquidità che viene dalle aree geografiche più penalizzate dal credit crunch. La massa monetaria M3 ed il credito al settore privato continuano a crescere a  tassi asfittici costringendo a questo punto Draghi a prendere una decisione entro la fine dell’estate per evitare la deflazione. Gli indici di Pmi manifattura del 3 marzo ed il Pmi servizi e le vendite al dettaglio del 5 marzo forniranno qualche dato in più, ma ovviamente l’evento sarà rappresentato dal meeting Bce del 6 marzo (assieme alla Bank of England).

 

TRADE DELLA SETTIMANA

Settimana di meeting di politica monetaria anche per due importanti player del mondo delle caommodity, ovvero l’Australia e il Canada. I tassi australiani (4 marzo) dovrebbero rimanere fermi al 2.5% e quelli canadesi al 1%, ma certamente le due valute sono molto sotto pressione da quanto il tapering è entrato nel radar degli investitori.

Interessante ci sembra la situazione tecnica di UsdCad che potrebbe subire volatilità nelle giornate del 5 marzo (tassi) e 7 marzo (disoccupazione).

Tecnicamente UsdCad sta sollecitando da diverse settimane il 50% di ritracciamento di tutto il bear market di lungo periodo (1.123), ma l’indicatore Rsi settimanale in ipercomprato come non succedeva dal 2008 potrebbe essere supportivo quanto meno di una fase di inversione di tendenza di breve periodo. Appunto il breve periodo deve essere l’orizzonte temporale su cui lavorare in quanto sarà 1.166 il target per i prossimi mesi. Questo livello è infatti la proiezione teorica della figura di testa e spalla rialzista formalizzata nel corso del 2013 (oltre che 61.8% di ritracciamento del bear market cominciato nel 2009 a 1.3065) e che sembra perciò offrire uno scenario ancora piuttosto complicato per le commodity currency.

testa spalle rialzista

 

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy