Market Movers: La Yellen spegne la corsa del dollaro

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Tutto rimandato

La Yellen spegne la corsa del dollaro

 

L’avevamo pronosticato, era molto difficile che la Fed cominciasse a stringere sul costo del denaro prima dell’estate e di fatto la Yellen ha dato la conferma di ciò. Dal comunicato del FOMC è scomparsa la parola “pazienza”, ma nelle dichiarazioni è apparsa la frase “non siamo impazienti”. Nella solita cripticità della Fed si leggono le incertezze di una scelta già presa che però aspetta il momento giusto per essere attuata. Sarà l’economia a guidare le scelte e perciò i dati macro dovranno ricominciare ad uscire positivi (quelli invernali potrebbero essere stati viziati dal clima), ma soprattutto le attese di inflazione dovranno ricominciare a salire. Attualmente sul 5 anni il mercato si attende un CPI medio del 1,5%, lontano da quel 2% che la Fed vuole raggiungere per cominciare ad incrementare il costo del denaro. Dollaro forte e deprezzamento del petrolio hanno lavorato contro questa dinamica e proprio sul biglietto verde le parole della Yellen hanno pesato (EurUsd è balzato fino a 1.10 per poi ritracciare) in quanto è evidente che le conseguenze di una velocità eccessiva di forza del dollaro sta cominciando ad interferire con le scelte di politica monetaria importando deflazione. Dal punto di vista tecnico esemplare il comportamento di EurUsd che, toccata la media mobile a 20 giorni, ha ripiegato prontamente verso il basso. Area 1.10/1.11 diventa quindi la resistenza chiave che in caso di superamento permetterebbe all’Euro di risalire verso un più consono 1.15/1.16.

pa1956

 

Per quello che riguarda i dati macro attesi in settimana attenzione dagli Stati Uniti all’inflazione in uscita il 24 marzo, agli ordini di beni durevoli il 25 marzo e la fiducia dei consumatori il 27 marzo.

 

I terribili week end greci

Peggiora la situazione greca con il governo ellenico che, dopo i fondi pensione, intende mettere mano anche alle riserve di liquidità delle municipalizzate. I tassi a breve sopra al 20% la dicono tutta su cosa pensano i mercati della sorte di Atene. Il paese, anche se dovesse rimanere nell’Euro dovrà subire una nuova ristrutturazione del debito, questo è ciò che esprime chiaramente il mercato obbligazionario. Sarà importante per Tsipras le promesse fatte in Eurogruppo venerdì, staremo a vedere. In Europa questa settimana sono attesi alcuni dati importanti, primo fra tutti l’IFO tedesco previsto per il 25 marzo oltre ai dati Pmi attesi per il 24 marzo. Attenzione anche alla Gran Bretagna con i numeri di inflazione e prezzi alla produzione il 24 marzo e le vendite al dettaglio il 26 marzo.

 

TRADE DELLA SETTIMANA

E’ ancora il Giappone ad occupare questo spazio, in particolare con il rapporto di cambio UsdJpy. I dati di venerdì 27 marzo possono essere molto interessanti poiché disoccupazione, vendite al dettaglio, ma soprattutto inflazione daranno volatilità al cambio. E se quello di UsdJpy a 122 fosse un doppio massimo? L’ipotesi non è da scartare a priori visto il rientro sotto 120 che quanto meno accelererà il ritorno verso 115, livello sul quale ci sarà la vera prova del nove per il cambio. Male che vada proseguirebbe il trading range in essere da dicembre 2014 e lo stop va fissato rigorosamente sopra 122.

pa1957

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy