Market Movers: L’ULTIMA DI BEN

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers: L’ULTIMA DI BEN

 

IL PASSAGGIO DI TESTIMONE

Di fatto sarà l’ultimo Fomc di Ben Bernanke quello del 29 gennaio, un meeting dal quale il mercato aspetta più certezze circa la conoscenza della velocità di riduzione del processo di riacquisto di bond (il cosiddetto tapering), ma anche un meeting che di fatto pone fine all’era di Bernanke ovvero colui che ha “comprato tempo” dopo la crisi finanziaria americana. Il nodo occupazione e l’eccessiva liquidità presente nel sistema rischiano di mettere in crisi una politica monetaria che finora ha pensato più alla finanza che all’economia reale.

Parola quindi che passa a Miss Yellen. Sul fronte dei dati macro attenzione alla vendita di case il 27 gennaio, gli ordini di beni durevoli, i prezzi delle abitazioni, la fiducia dei consumatori il 28 gennaio, spesa e reddito personale il 31 gennaio.

 

LA DEFLAZIONE IMPORTATA

La tabella mostra le variazioni annuali delle principali valute mondiali contro Euro. Con ostinazione Draghi continua a professare tranquillità sul fronte deflazione, ma i prezzi in calo delle materie prime ed una domanda interna, seppur in lieve ripresa, ma sempre molto asfittica, non possono certamente aiutare a risollevare il CPI verso quota 2%. A tutto ciò si aggiunge una deflazione “importata” diretta conseguenza del vistoso calo delle valute emergenti contro Euro nell’ultimo anno. Lira turca, Rand sudafricano, Real brasiliano e Dollaro australiano hanno perso mediamente il 20% negli ultimi 12 mesi.

market movers 1

 

Sul fronte dati europei, apertura di settimana subito interessante con Ifo tedesco il 27 gennaio, massa monetaria il 29 gennaio, disoccupazione tedesca e fiducia di imprese e consumatori europei il 39 gennaio.

 

LA CRISI VALUTARIA EMERGENTI

Turchia e Sud Africa sembrano essere in questo momento i bersagli preferiti della speculazione sui mercati emergenti. I loro ampi sbilanci in termini di deficit delle partite correnti li rendono vulnerabili ed i rapporti di cambio contro Euro hanno raggiunto nuovi minimi storici. Attenzione quindi nella settimana entrante al 29 gennaio per il Sud Africa (annuncio tassi di interesse attualmente al 5%) e il 31 dicembre perla Turchia(prevista la pubblicazione della bilancia commerciale). Attenzione anche alla Nuova Zelanda il 29 gennaio quando si terrà il meeting di politica monetaria.

 

TRADE DELLA SETTIMANA

Settimana ricca di dati per il Giappone con la bilancia commerciale il 27 gennaio, le vendite al dettaglio il 30 gennaio e soprattutto disoccupazione, produzione industriale ed inflazione il 31 gennaio. Saranno numeri che metteranno alla prova l’Abenomics, ma il mercato appare troppo pessimista sullo Yen e questo può far scattare in qualsiasi momento delle violente ricoperture ovviamente a favore della divisa nipponica. Osserviamo ad esempio il cambio AudJpy. Da settembre sono stati diversi i tentativi di superare la media mobile a 200 giorni, un indicatore forex eccellente nel contenere ogni tentativo di inversione dell’Aud. Poi giovedì il mercato ha preso una direzione, quella nel verso del trend primario ovvero il ribasso. La rottura della neck line di 90.90 di fatto ha sancito una formalizzazione del testa e spalla ribassista rendendo area 86/86.60 il probabile target per i prossimi mesi.

market movers 2

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy