Market Movers: Shock USA

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

SHOCK USA

La Fed lascerà svalutare il Dollaro…per ora

Lo shock dei mercati derivante dal deludente Pil americano (+0,2% il primo trimestre) è stato notevole ed ha provocato scosse di assestamento molto forti sia sul valutario che sull’obbligazionario. La Federal Reserve avrebbe potuto metterci una pezza nel FOMC di mercoledì ma in realtà il comunicato finale non è andato molto lontano da quelli precedenti tracciando un’ipotetica volontà di rimuovere la ZIRP (Zero Interest Rate Policy) senza però fissare date precise. E così i mercati a termini hanno spostato a dicembre 2015 le previsioni di rialzo dei tassi ed EurUsd ha valicato la delicata resistenza di 1.10. A questo punto saranno fondamentali i dati macro di aprile poiché ulteriori delusioni su questo fronte sarebbero una mazzata per mercati che sono già allineati all’idea espressa della Fed che il rallentamento del primo trimestre è stato solo temporaneo. I dati della disoccupazione previsti per l’8 maggio crediamo rappresentino l’evento clou e se le attese di 220 mila nuovi posti di lavoro creati dovessero andare deluse ci sarebbe da aspettarsi un drastico ridimensionamento del dollaro e forse stavolta anche delle borse.

Tra i dati macro da seguire attenzione anche agli ordini di fabbrica (4 maggio), bilancia commerciale e ISM servizi (5 maggio). Sul fronte dollaro è comunque innegabile che la figura di chiusura del mese di aprile del Dollar Index pone una pietra piuttosto pesante sulla capacità di rafforzamento del biglietto verde nei mesi estivi; la sensazione è quella di una banca centrale che accoglie come una manna dal cielo questo indebolimento del dollaro (e rafforzamento delle commodities) e lascerà sfogare i mercati ancora per un po’.

 pa2059

 

E Draghi adesso che farà?

Certo che il cerino in mano adesso ce l’ha Mario Draghi. La corsa verso il basso dell’Euro è ufficialmente interrotta e questo rischia di rallentare una ripresa economica che era stata “chiamata” troppo in fretta sulla certezza che valuta e petrolio sarebbero rimasti bassi a lungo. La moneta unica ha strappato verso l’alto ed almeno area 1.15 sembra avere tutte le intenzioni di raggiungerla, mentre l’oro nero è tornato a 60$ al barile. L’economia tedesca potrebbe aver raggiunto un massimo ciclico come confermato da IFO e Zew. Nella settimana entrante attenzione in particolare ai dati tedeschi su ordini di fabbrica e produzione industriale del 7 e 8  maggio.

 

Trade della settimana

Abbiamo individuato nelle settimane scorse con buon timing la possibilità che il dollaro australiano riguadagnasse terreno nei confronti del dollaro americano e ci sentiamo di riconfermare questa tesi alla luce della chiusura di aprile. Un bullish engulfing pattern mensile che permette all’Aussie di chiudere esattamente sul 50% di ritracciamento dell’intero bull market. La settimana che si apre sarà delicata per l’Australia con i dati di vendite al dettaglio e disosccupazione, ma soprattutto con il meeting di politica monetaria previsto il 5 maggio. La vecchia trend line discendente che univa i minimi ha arginato il primo tentativo di inversione, ma superare 0.80 sarà il segnale limpido di un periodo favorevole per Aud e commodities. Attendere quindi una chiusura weekly sopra questo livello per entrare long.

pa2060

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy