Market Movers: Ma gli Stati Uniti la Vedono l’Economia che Rallenta?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Ma gli Stati Uniti la Vedono l’Economia che Rallenta?

 

ISM e Disoccupazione banco di prova

La sensazione che le società americane stanno vedendo rallentare gli utili nel primo trimestre del 2015 è evidente dal comportamento degli indici made in USA praticamente invariati nel primo trimestre dell’anno. L’effetto dollaro forte comincia probabilmente a farsi sentire e non è un caso che il rimbalzo del biglietto verde è cominciato esattamente dopo il FOMC in cui la Yellen ha cominciato a mostrare timori per gli effetti del cambio su un’inflazione che non c’è e rischia di sfociare in deflazione.

pa1966

Il mercato si è rifiutato di salire sopra l’importante barriera di 1.10 confermando la delicatezza di questa resistenza che, se violata, spingerebbe il cambio verso 1,15. Questa settimana avremo diverse indicazioni sullo stato dell’economia americana. Si comincia dal dato su spesa e reddito personale del 30 marzo, si prosegue con il 31 marzo in cui conosceremo il prezzo delle case, la fiducia dei consumatori e l’indice di fiducia dei direttori d’acquisto di Chicago. Ma saranno i tre giorni successivi quelli cruciali; l’1 aprile attenzione all’ISM manifattura, il 2 aprile bilancia commerciale e ordini di fabbrica ed infine il 3 aprile il dato sulla disoccupazione. Qui siamo sicuri che su forex e bond si vedrà volatilità.

 

Grecia congelata

In attesa di conoscere il programma di riforme greco il mercato vive una specie di ibernazione in attesa di conoscere gli eventi. I tassi obbligazionari greci rimangono alti segno che gli investitori non si fidano, ma anche gli spread dei periferici (tra cui i Btp) si mantengono su livelli superiori rispetto ai minimi post QE di Draghi. La BCE stima in un punto di Pil l’impatto del QE e quindi esiste la curiosità sui prossimi dati europei per capire se la maggiore liquidità sta cominciando ad oliare il sistema creditizio. Il 30 marzo attenzione a fiducia di imprese e consumatori mentre il 31 marzo usciranno disoccupazione ed inflazione.

 

In ordine sparso

Alcuni dati macro sui mercati mondiali vale la pena di segnalarli pur in assenza di market movers tipo meeting di banche centrali. In Turchia il 31 marzo verrà pubblicato il Pil seguito il 2 aprile dall’inflazione. In Brasile attenzione all’inflazione il 30 marzo seguito dalla produzione industriale il 1 aprile. Sempre il primo mese di aprile dal Giappone arriverà l’indice Tankan e dalla Cina il Pmi manifatturiero.

 

TRADE DELLA SETTIMANA

L’ampio posizionamento degli hedge fund dal lato short di Peso messicano sta favorendo la formazione di un massimo primario di UsdMxn ed il test delle due deviazioni standard della regressione rialzista può rappresentare un ottimo livello di ingresso sul Peso messicano. Detto fatto, il mercato ha testato il massimo del 2008 in area 15.65 ed immediatamente è tornato indietro. Se la chiusura di marzo verrà formalizzata sotto 15 avremo una figura tipica di inversione delle candele giapponesi nota come shooting star che confermerebbe la view positiva sulla valuta messicana.

pa1967

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy