Market Movers: Come Sta la Domanda Interna Americana?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

COME STA LA DOMANDA INTERNA AMERICANA?

Settimana avara di dati quella entrante. Gli   Stati Uniti, smaltiti i dati positivi sull’occupazione di gennaio, non forniranno grandi spunti di riflessione almeno dal punto di vista macroeconomico. A parte il dato sulle scorte del 10 febbraio e quello della fiducia dei consumatori del 13 febbraio, centrali risulteranno le vendite al dettaglio previste per il 12 febbraio.

Ovviamente i temi geopolitici (Ucraina Russia) e quelli legati alle variabili tassi di interesse (e quindi indirettamente anche inflazione e prezzi delle commodity), rimarranno centrali nei radar degli investitori ancora piuttosto smarriti dopo un mese di gennaio negativo per gli indici azionari americani. Il cambio EurUsd continua a mostrare la volontà di non scendere sotto la soglia di 1.12, supporto fondamentale per le prospettive di medio lungo periodo del cambio. Continuiamo a ritenere probabile (magari anche grazie ad un movimento di repricing del prezzo del petrolio) un allungo fino alle resistenze di 1.16 dove poi si potranno vedere le reali forze di mercato.

 

IN ATTESA DEL QE E DELLA GRECIA

Se il piano di Draghi partirà effettivamente a marzo  e se il futuro della Grecia dipende sempre di più dagli accordi politici che Tsipras prenderà con la Troika, in Europa si cerca di individuare qualche germoglio di ripresa. I dati sul Pil del quarto trimestre di Eurolandia (ma anche nello specifico di Italia e Germania) ci faranno capire con che velocità Eurolandia è entrata nel 2015. A questo si aggiungono anche i dati di produzione industriale del 10 febbraio (assieme a quella inglese) ed il Bank of England Inflation Report. Questo dato sarà fondamentale per saggiare la capacità della Sterlina di risalire contro Dollaro; un’importante soglia di supporto è stata toccata e da qui potremmo assistere ad una fase positiva del Cable.  La figura di testa e spalla in via di formazione sembra incoraggiare un movimento verso l’alto nelle prossime  settimane.

pa1898

 

TRADE DELLA SETTIMANA

A parte la disoccupazione australiana e la produzione industriale canadese non c’è gran che altro da annotare per le aree economiche minori. Due sono i trade della settimana che vorremmo segnalare. Il primo riguarda lo short UsdMxn fattibile alla luce di due elementi. Il primo è legato al posizionamento short di Mxn piuttosto estremo da parte degli hedge fund che, combinato alla concreta possibilità di un rialzo del prezzo del petrolio, potrebbe agevolare un rafforzamento della divisa centro americana. Già in diverse occasioni il tentativo di UsdMxn di salire sopra 15 è fallito e questo ci fa guardare con interesse ad un trade short di UsdMxn; i tre massimi crescenti assecondati da tre minimi paralleli lasciano pensare alla formazione di una diagonale finale.

pa1899

 

Il secondo trade invece coinvolge invece EurSek che dal 2013 continua ad essere ben incanalato all’interno di una regressione piuttosto stretta. La recente eccellente reazione sui supporti area 9.30 dovrebbe essere propedeutica ad un nuovo assalto dei massimi di fine 2014. La chiusura di settimana sopra la resistenza di 9.40 sembra aver rimosso gli ultimi dubbi circa la natura del prossimo movimento.

pa1900

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy