Market Movers: Solo la Fed può interrompere la corsa del Dollaro

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Tutti a vendere Euro

 

Solo la Fed può interrompere la corsa del Dollaro

Dopo la decisione BCE di far partire il QE con una aggressività che ha sorpreso positivamente i mercati, oltre alla caduta di EurUsd di cui parliamo di seguito, il Dollar Index é letteralmente decollato puntando ormai con decisione quell’area 100 già commentata nelle settimane scorse. A questo punto l’impressione è quella di un Dollaro che potrebbe trovare dei freni alla sua salita solo in seguito ad un marcato rallentamento economico che costringerebbe la Fed a rivedere la politica di rialzo nei tassi di interesse, elemento che il mercato sconta da tempo. I differenziali di tasso tra USA ed altri partner commerciali si stanno dilatando e questo alimenta un carry trade che in un mondo di rendimenti così vicini allo zero rappresenta una fonte vitale di reddito per fondi e traders. La forza della valuta rappresenta però già di per sé un inasprimento di politica monetaria e questo potrebbe spingere la Yellen ad andare oltre settembre nella rimozione del tasso zero. Non saranno moltissimi i dati pubblicati in settimana dall’America (solo venerdì 13 marzo prezzi alla produzione e fiducia dei consumatori) e quindi l’attenzione si sposterà su altri temi come dichiarazioni o eventualmente movimenti nei prezzi delle materie prime. Questa seconda variabile legata al rialzo nelle commodities, al momento esclusa da tutti gli analisti, potrebbe rappresentare un potenziale freno alla forza del biglietto verde.

 

Draghi certifica le rotture tecniche

EurUsd abbandona definitivamente l’area di supporto di 1.12 spingendo l’Euro al di sotto di 1,10 e confermando come Draghi ha sorpreso i mercati per l’intensità del QE. Tecnicamente rimane un ultimo baluardo di supporto poco sotto 1,08, ma obiettivamente e nonostante un sentiment eccessivamente negativo nei confronti della moneta unica, la possibilità di tornare verso la parità appare concreta.  L’Euro, a questi prezzi, torna ad essere sottovalutato nei confronti del biglietto verde di circa un 6% (la parità teorica dei poteri d’acquisto è 1.17), un evento visto solamente tra il 1999 e il 2003 e che spinse la sottovalutazione oltre il 20% rispetto alla parità teorica.

Pochi i dati macro rilevanti questa settimana in arrivo dall’Europa. Produzione industriale in Gran Bretagna l’11 marzo e inflazione tedesca e francese il 12 marzo quelli più interessanti.

pa1937

TRADE DELLA SETTIMANA

La settimana scorsa ha visto diverse banche centrali in azione. Canada e Australia non hanno assecondato le attese del mercato lasciando invariato il costo del denaro, il Brasile ha sorpresa alzando i tassi, l’India invece no abbassandoli. Tornando al Canada ci sembra molto interessante il grafico in formazione su UsdCad. Il bull market ha subito un rallentamento per effetto del rialzo nel prezzo del petrolio, ma ora si sta formando una tipica figura di continuazione del trend nota come triangolo. Il segnale bullish scatterà solo sopra la parete di resistenza superiore di 1.2630 mentre la figura viene invalidata sotto 1.2350. Il dato sulla disoccupazione canadese del 13 marzo potrebbe rappresentare un interessante market movers per questo cambio.

 pa1938 

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy