Market Movers: Che ripresa ci sarà negli Stati Uniti?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Che ripresa ci sarà negli Stati Uniti?

 

Ora si ricomincia a fare sul serio

E’ innegabile che questo vivacchiare del mercato azionario (ma anche obbligazionario) americano è tutto legato all’orientamento che prenderà il ciclo economico. Al momento il mercato è posizionato verso un’aspettativa di ripresa economica nel secondo trimestre che possa compensare il -0,7% emerso dalla revisione del Pil del primo trimestre. Questa settimana sarà un bel banco di prova in tal senso. Si comincia l’1 giugno con l’ISM manifattura a cui faranno seguito il 2 giugno gli ordini di fabbrica, il 3 giugno la bilancia commerciale e l’ISM servizi ed infine il 5 giugno i NFP Non Farm Payrolls. Gli indici ISM solitamente sono un buon metro anticipatore del ciclo economico, la bilancia commerciale dopo il pessimo dato del mese di marzo ci farà capire quanto il dollaro forte sta continuando ad impattare sui conti con l’estero ed infine la disoccupazione (e la dinamica dei salari) rappresenteranno il barometro in tempo reale per eccellenza per captare i sintomi di inflazione. Il dato sulle nuove buste paga emesse è particolarmente atteso con 218 mila nuovi assunti previsti.

La settimana di BCE e BOE

Toccherà a Mario Draghi il 3 giugno cercare di tamponare, se non si sarà arrivati ad un accordo con la Grecia, le possibili tensioni che stanno emergendo negli ultimi giorni. La fuga di depositi dal paese ellenico è evidente e siccome questi soldi li sta mettendo la BCE con il fondo di emergenza ELA, il colabrodo greco rischia di mettere nell’angolo colui che fino ad ora ha arginato le spinte speculative sull’Euro. Vedremo come Draghi comunicherà ai mercati le intenzioni future della BCE magari commentando anche quei dati macro che usciranno in precedenza. Il 2 giugno sarà infatti la volta dell’inflazione mentre proprio il 3 attenzione a indicatori PMI, disoccupazione e vendite al dettaglio. Il giorno successivo toccherà invece alla Bank of England la quale potrebbe cominciare a diventare insofferente per una Sterlina che appare un po’ troppo forte rispetto all’Euro.

Trade della settimana

Qualche interessante novità arriverà dai paesi emergenti questa settimana. Ad esempio in Cina il primo giugno verrà pubblicato il Pmi manifattura mentre in Brasile e Messico si deciderà sui tassi rispettivamente il 3 e il 4 giugno. Altre interessanti novità arriveranno dalle cosiddette commodity area. In Australia sarà la volta del Pil del primo trimestre il 3 giugno seguito dalla bilancia commerciale il 4, mentre in Canada il 5 giugno avremo conoscenza dello stato della disoccupazione. Ci soffermiamo proprio sul Canada perché quello che si sta formando su EurCad potrebbe essere un classico comportamento di inversione rialzista qualora certi livelli tecnici venissero superati. Stiamo parlando del testa e spalla rialzista con una neck line posizionata attorno a 1.38. Visto che il “collo” è stato realizzato a 1.30 diventerebbe abbastanza agevole collocare in area 1.45/1.46 l’ideale punto di arrivo, un livello che rappresenterebbe il 50% di ritracciamento di tutto il ribasso partito a marzo 2014 nonchè resistenza statica offerta da diversi massimi 2014. Sopra 1.38 quindi sarà opportuno tentare il trade long.

 eurcad

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy