Market Movers: Cominciato il rialzo dei tassi in America

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Cominciato il rialzo dei tassi in America

 

Finalmente +25 punti base!

Questo è l’ultimo market movers del 2015 e perciò raggruppiamo da oggi fino al 31 dicembre tutte quelle indicazioni macroeconomiche che possono muovere il mercato del Forex nei pochi giorni che rimangono al nuovo anno. Non c’è tantissimo e la maggior parte delle indicazioni arrivano dal mercato americano. Dopo l’atteso rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve di 25 punti base, già si pensa a quello che potrebbe succedere a marzo con il mercato dei titoli di stato a 2 anni che prezza un rotondo 1% di rendimento. Meglio di nulla, ma tanta negatività per le valute emergenti che continuano a soffrire la fuga dei carry trader. Tornando ai dati macro il 22 dicembre verrà pubblicata la terza revisione del Pil del terzo trimestre e nello stesso giorno conosceremo il dato relativo alla vendita di case. Il 23 dicembre conosceremo reddito e spesa personale mentre ben più interessanti saranno i numeri relativi agli ordini di beni durevoli. Passato Natale si passerà al 29 dicembre con fiducia dei consumatori e prezzi delle case per poi chiudere il 31 dicembre con l’indice dei direttori d’acquisto di Chicago.

Eurolandia già sotto l’albero

Già in modalità festiva Eurolandia con pochissimi spunti. Il 21 dicembre la fiducia dei consumatori tedeschi, il 23 dicembre il dato rivisto sul Pil di Italia, Francia e UK, il 27 dicembre la produzione industriale tedesca e il 30 dicembre il dato sulla massa monetaria M3. Anche qui si attendono i prossimi eventi relativi alle Banche Centrali. Il 14 gennaio la Bank of England e il 21 la BCE di Mario Draghi.

Dal Giappone dati interessanti in arrivo

Interessante carrellata di numeri in uscita dal Giappone il quale non si ferma per le feste natalizie. La vigilia di Natale verranno pubblicate le minute dell’ultimo meeting della Bank of Japan, il giorno successivo i dati di disoccupazione e inflazione. Si chiude il 28 dicembre con la produzione industriale.

 

 Trade della settimana

Esplodono (in senso negativo) le quotazioni del Rand sudafricano dopo il licenziamento del ministro economico poi rimpiazzato da Zuma come “richiesto” dai mercati. Mercati che si sono dati una calmata dopo aver fatto segnare un nuovo minimo storico per la valuta domestica sia contro Euro che contro Dollaro. C’entra la questione economica (il Sud Africa soffre tremendamente il calo dell’export di materie prime), c’entra l’elevata disoccupazione che non riesce a spingere la domanda interna, c’entrano i flussi di capitali esteri che escono visto il rialzo dei rendimenti americani. La situazione non è semplice e può essere simile per certi versi a quella brasiliana. Non a caso anche il Real sta pagando dazio sul fronte valutario. Tecnicamente l’unica cosa fattibile sul Rand è sfruttare tatticamente gli eccessi di sentiment negativo come quelli della settimana scorsa. Se in ottica di lungo periodo i valori attuali del Rand cominciano ad essere interessanti per costruire posizioni, obiettivamente nel breve periodo su EurZar non si vede granchè in termini di resistenza, almeno fino a quota 18 con area 15.50 da privilegiare per alleggerire le posizioni.

eurzar

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy