Market Movers: Ed ora la Fed che farà?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Ed ora la Fed che farà

 

Il mercato vuole un nuovo Quantitative Easing

Suona veramente strano l’atteggiamento della Banca Centrale americana delle ultime settimane. Dopo il FOMC del 17 settembre risoltosi con un nulla di fatto, i mercati hanno messo sotto pressione la Yellen la quale si è premurata di comunicare ai mercati che il rialzo dei tassi nel 2015 ci sarà. Poi arrivano una serie di dati che di fatto smentiscono il Presidente del FOMC. Riviste al ribasso le stime degli occupati di luglio e agosto con le buste paga emesse a settembre a livelli assolutamente deludenti sotto le 150 mila unità.
Ma come faceva la Fed a non sapere di questa dinamica? Perché dire ai mercati una cosa (il rialzo dei tassi nel 2015) e non cercare di avviare una campagna di comunicazione improntata ad un rinvio nel rialzo dei tassi? La confusione regna così sovrana sui mercati con continui cambi di tendenza e volatilità permanente, ma finora ancora non è serpeggiata l’idea di una sfiducia nella FED. Certo risulterebbe incomprensibile in questo momento un rialzo del costo del denaro statunitense. La settimana entrante risulta molto importante proprio perché saranno diversi i membri del FOMC che parleranno pubblicamente ed ovviamente questo creerà movimenti valutari notevoli. A parte le dichiarazioni, un occhio particolarmente interessato andrà buttato verso il dato dell’ISM servizi previsto per lunedì 5 ottobre e al dato delle scorte di venerdì 9. Ma il vero clou è previsto per il giorno 8 ottobre quando verranno pubblicati i verbali dell’ultimo FOMC. Qui si capirà meglio chi sono i falchi e chi le colombe all’interno del braccio operativo della Fed e su queste informazioni i mercati potranno speculare sull’andamento dei prossimi mesi.

La BCE deve agire

Non ci sono dubbi di come il nuovo rallentamento dell’inflazione europea abbia inciso notevolmente sulle aspettative degli operatori. A questo punto la BCE deve agire con Mario Draghi che deve tenere fede al proposito di aumentare la portata del QE a fronte di un rallentamento globale combinato all’import di deflazione dai paesi emergenti. Il prossimo meeting BCE è lontano (22 ottobre) e perciò sarà la comunicazione a creare le aspettative ed in tal senso Draghi è un maestro (quindi attenzione al 6 ottobre quando Draghi parlerà). Vedremo se l’Europa stavolta cercherà di anticipare i mercati ma di certo il non fare nulla sarebbe una delusione anche per i venditori di Euro. Sul fronte dei dati lunedì 5 attenzione a indicatori Pmi e vendite al dettaglio di Eurolandia, martedì 6 gli ordini di fabbrica tedeschi ed a seguire nel corso della settimana i dati di produzione industriale di Italia, Germania e Francia.

Trade della settimana

La settimana scorsa abbiamo parlato di EurGbp che continua a flirtare con una figura di testa e spalla rialzista. A rafforzare l’idea di un momento cruciale per il Pound questa volta andiamo a dare un’occhiata al Cable. GbpUsd come si vede dal grafico continua a ballare attorno a 1.51 con uno sfondamento verso il basso che provocherebbe un drastico ribasso per la Sterlina. Il motivo per cui il mercato se ne sta da giorni su questi supporti chiave è uno solo e si chiama meeting della Bank of England del 8 ottobre. La Boe è la prima banca centrale che deve affrontare la promessa di un rialzo nei tassi a breve a fronte di un evidente rallentamento della congiuntura mondiale. Che farà ora?

 gbp

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
3 Replies to “Market Movers: Ed ora la Fed che farà?”
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy