Market Movers: Ed ora parola al popolo greco

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Ed ora parola al popolo greco

 

I mercati non sembrano per nulla impauriti

Basta osservare alcuni degli indici principali per avere la conferma di come, al di là di un po’ di volatilità sull’Europa, tutti questi temuti disastri finanziari che un Grexit potrebbe provocare non si intravedono all’orizzonte o quanto meno non sono scontati dai mercati. La borsa americana flirta con i massimi storici ed i rendimenti a lunga scadenza proseguono nella loro lenta ed inesorabile marcia rialzista. Il trentennale Usa si è già lasciato da un pezzo alla spalle la soglia del 3% segno che in questo momento di flight to quality non se ne parla proprio. Lo stesso mondo valutario non ha visto per il momento nessuno scossone particolare. EurUsd continua ad essere ingabbiato nella fascia 1.10/1.15 e monete come Yen e Franco svizzero, solitamente ricercate nelle fasi di tensione finanziaria come beni rifugio, rimangono ancorate ai valori delle ultime settimane. Non parliamo poi dell’oro in parabola discendente da tempo ed ampiamente sotto 1200. Quella entrante non sarà una settimana particolarmente ricca a differenza di quella successiva quando la Bce si riunirà nell’ultimo meeting prima della pausa estiva. Dagli Stati Uniti gli unici dati macro di rilievo saranno rappresentati dall’ISM servizi il 6 luglio e dal dato sulle scorte il 10 luglio.

 Senza Titolo

Siccome questo articolo viene pubblicato prima del referendum avremo modo di fare commenti adeguati agli scenari che si presenteranno nel consueto approfondimento del martedì e perciò non ce la sentiamo di formulare nessuna ipotesi nel titolo. L’unica cosa che si può al momento dire è che il mercato è incerto come i sondaggi. La sensazione è che comunque vada a finire per Tsipras i giorni sono contati e le Grecia presto potrebbe trovarsi di fronte a scelte politiche molto importanti. Detto questo e attendendo anche la riunione della Bce del 16 luglio, questa settimana potranno risultare interessanti alcuni market movers. In particolare i dati tedeschi di ordini di fabbrica (6 luglio), produzione industriale (7 luglio) oltre alla decisione sui tassi di interesse della Bank of England.

Trade della settimana

Settimana interessante per l’Australia che il 7 luglio vedrà la sua banca centrale decidere sui tassi di interesse (attesi invariati al 2%). Oltre a questo importante appuntamento monetario il 9 luglio verrà pubblicato il dato sulla disoccupazione. Dal punto di vista valutario abbiamo già commentato EurAud nelle settimane scorse, mentre molto ambigua appare la posizione di AudUsd. Come si vede dal grafico seguente ormai il cambio è stretto tra 0.75 e 0.80 in una morsa che presto potrebbe sfociare in un nuovo trend. Crediamo ancora opportuno giocare sul trading range comprando Aussie sui livelli attuali e rivendendo nella parte alta, ma certamente un rigido stop loss dovrebbe essere fissato sotto 0.75. Evidente come l’ombra lunga del trend dominante (bearish) si sta allungando su AudUsd. La media mobile a 200 giorni di 0.8070 sta ormai coincidendo con il massimo di maggio e questo pone un limite di resistenza molto forte alle ambizioni rialziste della moneta australiana.

aussie

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

âś…    Formazione gratis

âś…    Avvisi in caso di nuove truffe

âś…    Dirette Importanti e registrazioni

âś…    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

âś…    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

âś…    Formazione gratis

âś…    Avvisi in caso di nuove truffe

âś…    Dirette Importanti e registrazioni

âś…    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

âś…    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy