Market Movers: Il mercato non va in vacanza

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Il mercato non va in vacanza

 

No Yellen no party

Nulla di fatto dalla Fed che di fatto rimanda tutto a settembre per ciò che riguarda l’annuncio di un possibile rialzo nei tassi di interesse e lo fa ricalcando il comunicato del precedente FOMC. Vedremo dai verbali cosa si sono detti falchi e colombe del braccio operativo della Fed ma a questo punto l’impressione è che bene che vada si andrà a dicembre. Grande attenzione verrà rivolta dagli operatori al dato sulla disoccupazione (e soprattutto sulla creazione di nuovi posti di lavoro) del 7 agosto, un evento che potrebbe definitivamente convincere i mercati che questa sarà la volta buona per la rimozione della ZIRP (Zero Interest Rate Policy). Dopo la revisione al rialzo del dato del Pil del primo trimestre a + 0,6% ed un tasso di crescita nel secondo del 2,3% attenzione andrà anche rivolta ai dati macro. Si parte con l’ISM manifattura il 3 agosto, a seguire gli ordini di fabbrica del 4 agosto e l’ISM servizi del 5 agosto. Alla fine della prossima settimana possibile che le idee saranno più chiare anche sul cambio EurUsd che si mantiene sopra al supporto chiave di 1.08.

 

Salvataggio in corso

L’Europa con le sue solite lentezze procede nell’ennesimo salvataggio greco con un graduale ritorno alla normalità che vede comunque sempre un controllo dei capitali nel paese ellenico abbinato alla spada di Damocle che incombe sulle banche le quali dovranno essere oggetto di ristrutturazione per deficit di capitale. Detto ciò la settimana non offre grandi temi macroeconomici a parte il 5 agosto quando vendite al dettaglio e Pmi composite verranno pubblicati in Eurolandia. Attenzione anche al 6 agosto quando dalla Germania arriveranno gli ordini di fabbrica, ma soprattutto quando in Gran Bretagna produzione industriale e annuncio di politica monetaria potranno accendere la volatilità sulla Sterlina. Tra Fed e Boe infatti i mercati fanno a gara nel capire chi partirà prima nel rialzo dei tassi ufficiali e quindi ogni meeting della banca centrale sarà un appuntamento da seguire.

 

Trade della settimana

Osservando il trend di lungo periodo di AudUsd notiamo immediatamente come siamo di fronte ad una barriera di assoluto rispetto per quello che riguarda il lungo periodo.
La correzione dei prezzi delle materie prime ha di fatto reso la valuta australiana vulnerabile come la sua economia e questo ha costretto la banca centrale locale ad abbassare i tassi al livello record del 2% per sostenere i consumi. Questa settimana un bel banco di prova si presenta di fronte all’Aussie offrendo la possibilità agli estimatori di AudUsd eventualmente di reagire. Il giorno 4 agosto, vendite al dettaglio, bilancia commerciale e soprattutto la decisione sui tassi saranno sicura fonte di volatilità. Il 6 agosto si chiuderà la settimana con il dato sulla disoccupazione australiana.
Tecnicamente a 0.7184 passa il 61.8% di ritracciamento di fibonacci dell’intero bull market mentre a 0.71 si trova il 78.6% del ritracciamento relativo al bull market partito nel 2008. Non c’è ombra di dubbio che chi segue i trend di lunghissimo periodo qui dovrebbe comprare.

AUDUSD

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
2 Replies to “Market Movers: Il mercato non va in vacanza”
Rispondi a vetralla Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy