Market Movers: COME STA L’INFLAZIONE MONDIALE?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

COME STA L’INFLAZIONE MONDIALE?

 

LA PARTITA A SCACCHI DELLA FED

Economia che sta chiaramente rallentando (l’Ism manifatturiero sotto i 50 punti lo dimostra) e Fed che invece lancia messaggi ai mercati da cui emerge la volontà di voler ridimensionare la propria politica monetaria espansiva. Situazione complicata che ancora una volta vedrà i mercati valutari molto volatili sui dati macroeconomici americani. Sarà la parte finale della settimana quella più interessante con vendite al dettaglio previste in uscita il 13 giugno e prezzi alla produzione, current account deficit, produzione industriale e fiducia dei consumatori il 14 giugno.

 

CREARE INFLAZIONE A TUTTI I COSTI

Questa è la necessità di tutte le principali economie per cercare di ridurre il carico di debito e soprattutto non creare, nella mente del consumatore, un comportamento di rinvio della spesa in attesa di veder calare i prezzi al consumo. Questa settimana conosceremo l’inflazione europea il 14 giugno, ma anche quella di Svezia e Ungheria (11 giugno), Norvegia (10 giugno), Polonia (13 giugno), oltre a quella più attesa in assoluto, ovvero quella cinese il 9 giugno.La Bceha evidentemente deluso i mercati non attuando nuove misure di liquidità e questo ha spinto al rialzo l’Euro sul Dollaro e su tutte le principali valute high yield. A questo punto la palla ripassa alla Federal Reserve…

 

ANCORA ABENOMICS

Dopo anni di letargo il Giappone è tornato prepotentemente alla ribalta finanziaria e quindi i suoi dati macroeconomici vanno seguiti con la dovuta attenzione. Nella giornata del 10 giugno verrà pubblicato il dato su GDP, current account e bilancia commerciale. Sarà però l’11 giugno, giornata del meeting della Boj, a scatenare probabilmente la volatilità sullo Yen. Tra i cross più interessanti per cavalcare la debolezza della moneta nipponica, a nostro modo di vedere rientra ChfJpy. Come si vede dal grafico da settimane si sta formando una tipica figura di continuazione che dovrebbe preludere ad una rottura verso l’alto con primi obiettivi in area 110.

 chfjpy

 

Mercati emergenti

  • Sud Africa: 11/6 produzione manifatturiera, 12/6 vendite dettaglio
  • Cina: 9/6 Inflazione+produzione industriale+vendite dettaglio
  • India: 12/6 produzione industriale + inflazione
  • Turchia: 11/6 Gdp + current account
  • Brasile: 13/6 vendite dettaglio

 

TRADE DELLA SETTIMANA

Questa settimana la banca centrale neozelandese annuncerà la propria decisione sui tassi di interesse il 12 giugno, ma quello che ci interessa sono i risvolti che potrebbe avere l’evoluzione di uno dei cambi più liquidi dell’area del sud est asiatico, ovvero AudNzd. Come si vede dal grafico, il cross AudNzd è arrivato ad un livello di supporto chiave per l’evoluzione di lungo periodo. La correzione partita nel 2011 si è sviluppata in due onde ribassiste, con la seconda in corso è che ha fermato la sua corsa esattamente in corrispondenza di 1.1805. Qui onda C è uguale in ampiezza ad onda A, ma qui si trovano anche tutti quei supporti che nel 2009 avevano arginato il ribasso. Sempre a 1.1830 si trova il 61.8% di ritracciamento del bull market cominciato nel 2008; l’Rsi su scala weekly è ipervenduto, come nel 2008, data del minimo primario di 1.061.

 audnzd

 

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy