Market Movers: Sell in May?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

 Sell in May?

Il mercato non crede più ad un rialzo dei tassi

Inizia il periodo del Sell in May e quindi attendiamoci una volatilità estiva che crediamo coinvolgerà l’intero mondo valutario. Soprattutto potrebbero essere le valute emergenti quelle che torneranno al centro dell’attenzione con movimenti che già si stanno vedendo in queste ultime sedute. Anche il Dollaro potrebbe poi tornare protagonista con un Fed per ora data per rassegnata a non alzare i tassi che invece a giugno potrebbe sorprendere. Entreranno poi in campo variabili politiche (la sfida Trump-Clinton per la Casa Bianca) e geopolitiche (petrolio e Medio Oriente), passando per la Cina, un elefante dai piedi d’argilla. I movimenti valutari sembrano essere alla base di una precisa strategia da parte della Fed di avere un vantaggio competitivo nel momento in cui decideranno di stringere ancora sul costo del denaro anche perché l’inflazione sta scappando, non in modo clamoroso, ma il forte interesse che il mercato sta rivolgendo ai titoli indicizzati all’inflazione sembra essere qualcosa che segnala un concreto rischio che la Fed rimanga sotto la curva, come si dice in gergo, scelta piuttosto pericolosa. Nella settimana che va a cominciare non ci sarà granchè salvo il 13 maggio quando vendite al dettaglio, fiducia dei consumatori e prezzi alla produzione usciranno tutti assieme.

Go Euro Go

Draghi appare sempre più in difficoltà con l’Euro che sale e la crescita che stenta. Cosa farà il Presidente Bce nel corso dell’estate non lo sappiamo, ma la Bce è piuttosto brava nel prevedere i rischi al ribasso per l’economia e quindi le antenne devono essere drizzate proprio alla luce delle recenti considerazioni. Tra i dati previsti in uscita questa settimana gli ordini di fabbrica tedeschi il 9 maggio, la produzione industriale sempre tedesca il 10 maggio, quella europea il 12 ed infine il Pil dell’Eurozona il 13 maggio. Dalla Gran Bretagna, oltre ai sondaggi sulla Brexit occhio a produzione industriale l’11 maggio e soprattutto la decisione sui tassi di interesse il 12 maggio.

 Occhio ai tassi australiani

Ancora protagonista l’Australia questa settimana. Dopo il pessimo dato sull’inflazione (o meglio sulla deflazione visto il -0,2% trimestrale di variazione dei prezzi al consumo) questa settimana la banca centrale deciderà sui tassi di interesse. Il 3 maggio non sono attesi tagli ma è chiaro che un allontanamento del rischio inflazione potrebbe convincere la RBA ad adottare un approccio più espansivo. A completare l’opera ci penseranno poi i dati su bilancia commerciale e vendita al dettaglio del 5 maggio. Reputiamo poi interessante il dato cinese sul Pmi manifatturiero (3 maggio) visto il suo impatto sull’economia australiana.

Tema emergenti

Cina ancora protagonista. Si comincia con i dati legati a import export lunedì 9, seguiti da inflazione il 10 maggio per poi chiudere con produzione industriale e vendite al dettaglio. Rimanendo in tema emergenti segnaliamo le vendite al dettaglio brasiliane  l’11 maggio e l’inflazione messicana il 9 maggio.

Trade della settimana

Festa finita per il petrolio? Dall’andamento della Corona norvegese stiamo già cominciando a capire che potrebbe essere così ed i dati della prossima settimana saranno piuttosto decisivi per la sorte della valuta nordica. Sui tassi la banca centrale deciderà il 12 maggio (giorno in cui conosceremo anche il Pil), mentre due giorni prima uscirà il numero relativo all’inflazione. Come detto EurNok è un ottimo indicatore per capire dove andrà il prezzo del petrolio e la sensazione è quella di un consolidamento correttivo prossimo ad esaurimento. Il cross è risalito sopra la media mobile a 200 giorni ed ora sta tentando di abbattere la trend line ribassista che guida il mini bear market da febbraio. Ovviamente il rafforzamento del petrolio ha permesso il rafforzamento del Nok finora ma ora potremmo assistere ad una svolta estiva con il Wti di nuovo in calo.

eurmok

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy