Market Movers: Smarrimento

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Smarrimento

Che confusione

I verbali dell’ultimo FOMC hanno evidenziato la divisione all’interno del braccio operativo di politica monetaria americana con due membri che hanno chiesto addirittura un rialzo a marzo. Da questo punto di vista la confusione rimane con il Dollaro incerto che ritrova 1.14 contro Euro, ma soprattutto sfonda al ribasso quota 108 contro Yen. I dati macro continuano ad essere a macchia di leopardo a supporto sì della ripresa, ma con qualche incertezza che ogni tanto alimenta i dubbi soprattutto sulla capacità delle corporate di generare redditività nel prossimo semestre. A questa Fed incerta si è aggiunta la decisione di un Draghi di esternare una certa negatività sulla futura tenuta dell’Unione Europea qualora nuovi shock dovessero manifestarsi a breve. Perché Draghi abbia voluto dire questo (forse per stimolare i Governi?) non ci è dato saperlo, ma è evidente che un certo nervosismo comincia a serpeggiare a Francoforte. Tornando ai dati macro che verranno pubblicati in America questa settimana ricordiamo le vendite al dettaglio e i prezzi alla produzione il 13 aprile (assieme al Beige Book), il dato dell’inflazione molto importante il 14 aprile e produzione industriale e fiducia dei consumatori il 15 aprile.

Perdita di fiducia

Come detto prima a Francoforte il nervosismo monta perché la politica monetaria del tasso negativo sta letteralmente mandando a picco il sistema bancario afflitto da crisi di sfiducia, necessità di ulteriore capitale e soprattutto margini di reddito compressi al limite della sopravvivenza degli istituti creditizi. Gli spread sui periferici hanno cominciato ad allargarsi con Italia, Spagna e Portogallo nuovamente sotto pressione complici anche aspettative economiche che sono state ridimensionate. Draghi appare per la prima volta in difficoltà nel difendere una politica monetaria che non ha prodotto i risultati attesi. Ancora una volta saranno i dati di inflazione attesi in settimana (14 aprile) a muovere la valuta europea. In precedenza (13 aprile) verrà comunicato il dato di produzione industriale.

Fattore Cina

Il gigante economico cinese rappresenta un’incognita notevole per mercati già smarriti dai comportamenti ambigui delle banche centrali. I dati che usciranno in settimana saranno certamente da seguire con attenzione a partire dall’inflazione prevista per l’11 aprile a cui seguirà il 13 aprile il dato sulle esportazione e poi il 15 aprile quello di produzione industriale.

Trade della settimana

EurGbp è arrivato a ridosso di una soglia di resistenza piuttosto importante. A 0.81 è ritracciato il 61.8% di fibonacci del movimento bearish partito nel 2013, qui la gamba di rialzo partita a fine anno è pari al doppio della prima gamba di rialzo luglio-ottobre 2015; da queste parti passa anche la trend line ribassista di lungo periodo e già di per sé questo permette di capire a quale punto di svolta siamo arrivati. E’ tutto effetto Brexit? No, c’entra anche un netto ridimensionamento della view futura sulla politica monetaria inglese. Dalle attese di aumento dei tassi di inizio 2016 ormai tutte le attese sono spostate al 2017 con la grossa incognita legata al referendum di giugno. Per chi volesse però considerare questo movimento come correttivo, il buy sul Pound qui appare obbligato fissando uno stop loss abbastanza stretto per evitare fughe in avanti.

gbp

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy