Market Movers: Timidezza ed esuberanza

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

 Timidezza ed esuberanza

Timida Yellen

Passata la settimana delle banche centrali il mercato torna adesso a focalizzarsi sui dati macro con la certezza di non aver avuto la chiarezza che cercava, soprattutto dalla Fed. La Yellen è tornata colomba indicando in almeno due i rialzi dei tassi quest’anno, probabilmente giugno e dicembre. Meno aggressiva delle altre volte con la “stranezza” di un tasso di inflazione che continua a salire nella sua versione core depurata dalle componenti volatili. A febbraio il +2,3% di fatto ha rappresentato una sorpresa che, messa assieme ad una disoccupazione molto bassa, non dovrebbe fare altro che agevolare il percorso di normalizzazione della politica monetaria. Perché allora la Yellen non ha alzato il costo del denaro? Forse il Dollaro è ancora troppo forte e serve uno spostamento nella fascia 1.15/1.20 per permettere una nuova manovra restrittiva. O forse la Fed teme l’arrivo di una nuova ondata di tensione sui mercati finanziari e procede in modo prudente temendo di fare il passo più lungo della gamba. Non c’è dubbio però che il rischio di vedersi scappare via l’inflazione esiste, soprattutto se il petrolio dovesse recuperare ancora terreno trasmettendo i suoi effetti sulla catena a valle dei semilavorati e dei prodotti finiti.
Per quello che riguarda i dati macro attesi in settimana sarà soprattutto il mercato immobiliare a tenere banco con vendita di case esistenti il 21 marzo seguita dalla vendita di case nuove il 23 marzo. Atteso soprattutto il dato degli ordini di beni durevoli il 24 marzo.

Euro forte vanifica gli sforzi

Mario Draghi per il momento non è riuscito a produrre grandi risultati dalla data del suo annuncio. Le borse sono entrate in una fase volatile, i tassi sono leggermente risaliti, ma soprattutto è l’Euro ad essersi apprezzato arrivando a 1.13. Molto interessante sarà la giornata del 22 marzo quando in Germania verranno pubblicati i dati di Ifo e Zew mentre il 24 marzo altra infornata di dati anticipatori con i Pmi composite della zona Euro. Il rischio è ovviamente che gli sforzi di politica monetaria vengano vanificati dalla colomba Yellen la quale, preferendo assecondare i mercati, ha spostato il baricentro di EurUsd verso l’alto. Lasciar scappare la moneta unica verso 1.20 sarebbe pericoloso soprattutto per l’import di deflazione.

 

Trade della settimana

Il referendum inglese si avvicina, ma sembra che i timori della Brexit si sono un po’ addormentati sui mercati finanziari. Dopo il meeting di politica monetaria della Bank of England la Sterlina ha recuperato terreno. Raggiunto il nostro target in area 0.80 questo comportamento appare plausibile ed anche sul cambio GbpUsd si intravede un segnale di reazione. LA potenziale figura di testa e spalla rialzista sembra indicare la volontà di recupero del Cable. Sopra 1.45 avremo un chiaro segnale bullish con target posizionabile almeno 5 figure sopra. Il dato sull’inflazione inglese del 22 marzo, oltre a quello sulle vendite al dettaglio del 24 marzo, potrebbero essere i market movers giusti per dare la spinta verso l’alto o negare la rottura bullish.

gbpusd

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy