Market Movers: Tocca alla FED

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Tocca alla FED

 

Fine della ZIRP

Ci siamo finalmente. Tocca alla Fed ed auguriamoci di non assistere ad un dietrofront nella scelta di aumentare i tassi di interesse temiamo potrebbe avere effetti destabilizzanti sui mercati finanziari ormai calati nella parte di chi assisterà ad un rialzo del costo del denaro dopo anni di politica dello “Zero Interest Rate”.
La Yellen è in ritardo su questa manovra e ne è perfettamente consapevole e quindi pensiamo sfrutterà questa occasione. Il punto è se questo ritardo si tradurrà in una rincorsa oppure in una semplice passeggiata a passo lento. L’economia mondiale non può sopportare un movimento troppo veloce sui tassi, ma l’America ha fretta di normalizzare il costo del denaro per far fronte alla prossima crisi. Vedremo cosa succederà anche perché un attore primario, la BCE, per il momento si è fatta da parte con un fare un po’ attendista. Draghi ha deluso non ampliando in termini quantitativi il QE e questo ha scatenato una pioggia di vendite sul Dollaro riportando l’Euro a 1.10. Notizie positive per la Fed che potrà cominciare a manovrare sui tassi da una base più confortevole di cambio.
Oltre al FOMC previsto per il 16 dicembre, grande attenzione andrà mostrata il giorno precedente ai dati di inflazione. Sempre il 16 dicembre attenzione a produzione industriale e permessi edilizi, mentre il 17 dicembre toccherà a Phily Fed, indice anticipatore e deficit delle partite correnti.

 

I mercati europei sono nervosi

La reazione dei mercati alle decisioni della BCE è stata eloquente con borse in costante calo a fronte di un Euro più forte in previsione di un bilancio della banca centrale meno gonfio del previsto. La settimana sarà molto interessante soprattutto per i numeri che arriveranno dalla Germania. Il 15 dicembre toccherà allo Zew mentre il 17 dicembre toccherà all’IFO. Nel mezzo (16 dicembre) i dati di inflazione che verranno pubblicati assieme a quelli relativi agli indici Pmi. Sempre in Europa occhio alla Gran Bretagna con i dati di inflazione e disoccupazione rispettivamente il 15 e 16 dicembre

 

Giappone, che forza lo Yen

Settimana cruciale anche per il Giappone e per la forza dello Yen giapponese tornato sotto 122 contro Dollaro. Si comincia lunedì 14 con il Tankan, indice anticipatore legato al mondo delle imprese e si finisce il 18 dicembre con il meeting di politica monetaria della Bank of Japan. I problemi per Abe sono tanti con una ripresa che si allontana ed i mercati sono in attesa di capire se la banca centrale espanderà il suo piano di QE. In caso contrario il 2016 potrebbe segnare l’anno in cui verrà certificato il fallimento delle politiche monetarie degli ultimi anni e relativo abbandono dei vari Quantitative Easing.

 

 Trade della settimana

Per il dollaro neozelandese dicembre è una mese tradizionalmente positivo ma più passa il tempo più si fa vicina la resistenza chiave di 0.70. Considerando la debolezza delle materie prime, petrolio in primis, ed il clima non proprio idilliaco che serpeggia sui mercati finanziari, piazzare uno short sui livelli attuali appare una scelta sensata con un buon profilo rischio rendimento. Lo stop loss dovrà essere piazzato sopra la coppia di medie mobili che fanno da resistenza.

kiwi

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy