Market Movers: Volano colombe

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Market Movers

Volano colombe

Una settimana ricca di dati provenienti dall’America ha emesso una prima sentenza, quella di una debolezza di dollaro che sta prendendo sempre più piede soprattutto dopo le dichiarazioni molto da colomba del Presidente Yellen. Si tratterà ora di capire se siamo di fronte a scelte volute (probabile) o indotte da qualche forma di preoccupazione sorta all’improvviso nel braccio operativo di politica monetaria. Va da sé che il mercato ha rimandato avanti nel corso dell’anno la data del possibile ritocco dei tassi di interesse e questo ha aperto le porte ai carry trader desiderose di ricomprare asset ad alto rendimento, emergenti in primis. Possibile che la Fed voglia indebolire il cambio per favorire un riequilibrio nel mondo emergente, ma anche per avere il giusto margine di manovra per il futuro rialzo dei tassi. Un conto è partire da 1.05, un conto da 1.20. E come vedremo tecnicamente questa possibilità si potrebbe aprire. Tornando all’economia reale i dati macro americani di questa settimana saranno concentrati nel giorno 4 aprile (ordini di fabbrica e ordini di beni durevoli), 5 aprile (bilancia commerciale e Ism servizi), ma soprattutto  6 aprile quando verranno pubblicati i verbali dell’ultimo meeting Fed. Nota più di colore ma che comunque potrebbe essere fonte di interpretazione da parte del mercato, la conferenza del 7 aprile in cui si incontreranno gli ultimi quattro Presidenti Fed, Yellen, Bernanke, Greenspan e Volcker.

 

La solita Europa passiva

Draghi non ha fatto in tempo ad annunciare il QE2 che immediatamente sono partite una serie di vendite copiose sul dollaro capaci di riportare il cambio in area 1.14. Tutto fieno in cascina per la deflazione oltretutto in un contesto di tassi che non sembra concedere grandi margini di manovra. La situazione è analoga a quella giapponese e questo non esclude perciò uno schiacciamento della curva dei rendimenti europei nelle prossime settimane. Tra i dati macro in uscita, la disoccupazione europea il 4 aprile,gli ordini di fabbrica tedeschi del 5 aprile, giornata in cui usciranno anche i dati europei Pmi e le vendite al dettaglio. Chiude il 6 aprile la produzione industriale tedesca.

Trade della settimana

Il dollaro ha perso valore in modo trasversale la settimana scorsa ma su alcune commodity currency si nota uno strano comportamento divergente. Ad esempio AudUsd ha continuato la sua salita (e la prossima settimana attenzione al meeting di politica monetaria previsto per il 5 aprile), mentre UsdCad è risalito, segno di una debolezza del dollaro canadese coincisa con il ritracciamento del prezzo del petrolio. Interessante notare come la chiusura di settimana (e di mese) è arrivata ancora sopra il 61.8% di ritracciamento di fibonacci dell’intero rialzo, un potenziale doppio minimo se sommato con il bottom di metà marzo. La barriera di resistenza chiave è la media mobile a 20 giorni di 1.319 superata la quale si punterà 1.33. Proprio il superamento di 1.3190 dovrebbe suggerire il long con target 1.365/1.37. Il dato della disoccupazione di venerdì 8 aprile potrebbe rappresentare un buon catalizzatore.

usdcad

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy