L’Europa con Cipro raggiunge nuovi livelli di stupidità

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

L’Europa con Cipro raggiunge nuovi livelli di stupidità

 

stupido

L’Unione Europea sta incredibilmente armeggiando sulle banche Cipriote in un modo che può avere implicazioni anche di lungo termine. Il 21 Marzo, quando le banche riapriranno, rimane l’incognita di una gigantesca corsa agli sportelli che può far crollare l’intero sistema bancario cipriota. Se si riuscirà ad evitare una cosa del genere, la domanda successiva sarà: cosa rimane dei piani di riforma del sistema di vigilanza bancario UE? Cosa succederà la prossima volta che una banca UE si mette nei guai?

Il pericolo della corsa agli sportelli è reale. Lo scorso weekend il governo di Cipro e i suoi finanziatori, l’UE  e il Fondo Monetario Internazionale, hanno optato per tentare l’approvazione di una formula di salvataggio per le banche cipriote in difficoltà che prevedeva un prelievo forzoso del 6,75% sui depositi assicurati.

La protesta conseguente ha provocato un esito negativo alla votazione della manovra in parlamento, la chiusura temporanea delle banche, ma soprattutto il messaggio è stato inviato: nell’Unione Europea i depositi in banca non sono al sicuro.

Si può solo osservare come si sono svolti gli eventi. All’inizio della crisi finanziaria, i governi europei si sono trovati d’accordo sul fatto che che una solida assicurazione sui depositi fosse di vitale importanza per garantire il sistema bancario, hanno pertanto convenuto che i depositi venissero garantiti fino a 100.000 euro. Lo scorso fine settimana, con l’FMI (incredibilmente) a bordo, hanno deciso di rinnegare tale impegno.

 

Il Salvataggio

fallimentoIl principio tale per cui il costo del Salvataggio dei creditori di una banca venga fatto in parte pagare tramite le tasse è buono. Invece di cercare una soluzione sul fronte obbligazionario, è stato preferito proporre una stangata che colpisse soprattutto i depositi medio alti effettuati da Russi e altri Stranieri in cerca di un paradiso fiscale per evadere le tasse. Non si spiega però perchè il prelievo forzoso è stato richiesto anche per i depositi assicurati e non solo i non assicurati. E’ l’opposto di ciò che ha senso. Mentre servirebbe una soluzione per tutelare sia gli obbligazionisti che i depositanti, l’accordo iniziale proposto metteva al riparo gli obbligazionisti ma puniva pesantemente i piccoli risparmiatori.

L’economia Cipriota è piccola, meno di mezzo punto percentuale del prodotto interno lordo della zona euro. Nella peggiore delle ipotesi, la ricaduta diretta di questo avvenimento sul resto d’europa sarà minimo in termini numerici. Tuttavia ripudiare il principio di assicurazione dei depositi significa complicare parecchio la successiva gestione della crisi dell’intero sistema bancario UE.

Alla fine dell’anno scorso, dopo le consultazioni notturne dei vertici europei e con il solito autocompiacimento, i governi UE hanno deciso di muoversi verso una storica “Unione Bancaria”. Sono stati pianificati dettagli da seguire, come la istituzione di un’unica autorità di vigilanza bancaria e di creare un sistema di risoluzione comune per le banche in difficoltà e un unico regolamento di garanzia per i depositi dell’area Euro. Il fiasco maggiore, tuttavia, deriva dal fatto che la base politica per una maggiore cooperazione finanziaria non esiste.

Poprio perchè Cirpo è così piccola, sarebbe dovuta servire da modello, le banche avrebbero avuto bisogno di una ristrutturazione, perchè non separare i titoli spazzatura dalla parte di sistema sana? Perchè non creare una bad bank e coprirla in parte tramite una manovra sulle spalle dei contribuenti Ciprioti e una parte del resto dell’UE?

Bisogna ricordare che una parte della responsabilità delle perdite cipriote deriva proprio dalle scelte dell’Unione Europea per il salvataggio di un suo membro, la Grecia. L’Enorme debito Cipriota deriva infatti dall’haircut obbligazionario imposto dall’Unione Europea sui titoli Greci che essendo in default hanno generato enormi perdite nel sistema bancario di Cipro che ne possedeva in grande quantità.

 

Gli interessi dell’Europa

stupido

L’Europa ha necessità di creare un sistema con un sindacato bancario che riconosca gli interessi collettivi e accetti implicitamente, cghe i contribuenti Tedeschi hanno un grande interesse che per esempio le banche Italiane siano solide e viceversa. Eppure, nelle discussioni con Cipro, dove come al solito il governo Tedesco dominava, l’unico obbiettivo era quello di limitare l’esposizione dei contribuenti dell’UE per il costo del salvataggio.

Il governo Tedesco ha apparentemente considerato che i dettagli del piano, inclusa l’assicurazione sui depositi, fossero nulli e per cipro fosse tutto da rivedere, l’unico fatto importante era che l’onere dei contribuenti Tedeschi fosse ridotto al minimo. Le critiche verso una mancanza di solidarietà da parte dei paesi nordici verso Cipro e la periferia sono fondate. Quello che però è ingiustificabile, è che non si tratta semplicemente di mancata solidarietà, ma vera e propria incoscenza e fallimento di una politica che non tiene conto dell’effetto boomerang quando ci si trova in un sistema integrato.

 

Cipro è il simbolo del fallimento Europeo

stupido

Si è persa un’occasione. sarebbe stato un salvataggio semplice, ottenendo una rapida ristrutturazione delle banche Cipriote a condizioni ragionevoli per i cittadini del paese e che sarebbe costato praticamente nulla ai contribuenti Tedeschi e avrebbe potuto fornire un modello di solidità per la successiva fase di cooperazione tra i paesi dell’euro zona, una specie di giro di prova. Dopo una serie di passi falsi finalmente si sarebbe dimostrata la solidità e la maturità del sistema Europa, invece si sta trasformando questa opportunità in un disastro gigantesco, la conferma che l’europa è all’inizio dei suoi problemi, il peggio deve ancora venire.

 

Il problema non è che la Germania e i suoi partner nordici siano egoisti. Il problema è che sono stupidi.

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy