Tapering e QE o Quantitative Easing. Cosa sono?


VISITA IL NOSTRO NUOVO BLOG!


Analisi, operatività mostrata in tempo reale e la formazione per imparare
a capire i mercati e lavorare in modo corretto e senza farsi male.

Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.davidruscelli.com

Tapering e QE o Quantitative Easing

Cosa sono?

 

TaperingUltimamente abbiamo sentito parlare di tapering, ma ci giungono in redazione alcune domande in riferimento a questo termine, cosa significa esattamente?

Il tapering è un termine utilizzato nel contesto delle operazioni di rifinanziamento dell’economia da parte della banca centrale FED ed è stato coniato da Bernanke.

Prima di spiegare che cosa sia il tapering occorre fare un passo indietro e spiegare che cos’è il QE o Quantitative Easing.

 

QE o Quantitative Easing

Quando un’economia è in difficoltà spesso la Banca Centrale interviene per aumentare la quantità di capitale in circolazione mettendola a disposizione delle attività economiche allo scopo di incrementarle per incentivare la ripresa. Di solito il primo strumento che una banca centrale utilizza a questo scopo consiste nell’abbassamento dei tassi di interesse. Abbassando i tassi di interesse sarà meno costoso prendere denaro a prestito da parte di aziende ma anche privati e questo genererà un maggior flusso di capitali nell’economia reale che quindi tenderà a risollevarsi, con relativo aumento di PIL e diminuzione del tasso di disoccupazione.

A volte però questa mossa non basta, recentemente negli stati uniti con l’avvento della crisi il costo del denaro (altro modo di chiamare i tassi di interesse) è stato abbassato a 0,5%. Nonostante ciò l’economia stentava a riprendersi, pertanto è stato necessario inventarsi un modo più incisivo, o se vogliamo “diretto” per iniettare i nuovi capitali nell’economia. Questo modo più “incisivo” e “diretto” è il QE o Quantitative Easing.

In pratica la banca centrale inizia a comprare direttamente beni finanziari nella forma di titoli di stato o azioni di banche commerciali, assicurazioni, società finanziarie. In questo modo questi soggetti, che di fatto sono il pilastro dell’economia disporranno dei nuovi capitali per mutui e prestiti per imprese e famiglie e quindi alla fine essere utilizzati per investimenti, ricerca, produzione e in genere attività utili a far aumentare l’attività economica e generare nuovi posti di lavoro. Di fatto questa tecnica equivale alla stampa di nuovo denaro. La FED recentemente ha intrapreso questa via per un importo di 85 miliardi di dollari al mese.

 In Europa qualcosa di simile lo troviamo con il nome di LTRO o TLTRO.

 

Il Tapering

E’ ovvio che non si può continuare all’infinito stampando moneta, perchè questo potrebbe generare a lungo termine inflazione o effetti indesiderati.  Il tapering consiste nella riduzione graduale del programma di QE o Quantitative Easing. Con il tapering la FED da Gennaio 2014 diminuisce l’immissione di liquidità di un importo pari a 10 miliardi al mese. Il tapering in teoria dovrebbe provocare sul mercato forex una graduale ripresa della forza del dollaro, che sul cambio euro dollaro equivale ad un calo della quotazione.

 

VISITA IL NOSTRO NUOVO BLOG!


Se hai trovato interessante questo articolo ti consigliamo di visitare il nostro blog ufficiale: davidruscelli.com.

Analisi, operatività mostrata in tempo reale e la formazione per imparare
a capire i mercati e lavorare in modo corretto e senza farsi male.

Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.davidruscelli.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Disclaimer    •    Privacy Policy