Un trade di successo non è un trade in profitto

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Segnati questa perché sul libro del guru di turno non la trovi

Un trade di successo non è un trade in profitto.

 

E allora cos’è?

Un trade di successo è un trade che ha rispettato il piano di trading e la gestione del rischio, indipendentemente dal fatto che si sia chiuso in profitto o in perdita.

Un trade di successo è un trade non indotto dall’emotività in nessuno dei suoi aspetti.

 

Scopriremo questo strano fenomeno studiando assieme una delle parti più difficili del trading: La gestione del trade.

 

Qual è la decisione più difficile da prendere su un’operazione? Ovviamente l’uscita dal trade e se fai trading da un po’ lo sai bene.

La gestione del trade è la parte più difficile e importante che divide a parità di strategia il successo dal fallimento.

Prendi 2 Trader, entrambi in acquisto su EURUSD, entrambi con ingresso sullo stesso prezzo, entrambi con lo stesso stop loss e stesso livello di rischio impostato. A causa della gestione dell’operazione uno dei due potrebbe avere un enorme profitto mentre l’altro una perdita.

Durante i miei anni di trading e di formazione ho sbattuto spesso la testa su questo argomento, e infine sono riuscito ad elaborare una serie di regole che oggi condividerò con te.

Per chi non lo sapesse “chiudere il trade” significa gestire lo stop loss e il take profit man mano che l’operazione si sviluppa. Questo argomento è trattato in modo molto approfondito anche sul mio libro La Bibbia el Forex del quale trovi l’eBook in Anteprima a questa pagina.

Perché chiudere il trade è difficile?

Nella loro mente, i traders considerano le operazioni in modo più complicato di quanto non lo sia nella realtà. Uno dei problemi principali è che si fanno prendere dall’avidità, impazziscono e chiudono le operazioni prematuramente, non dandogli il tempo di svilupparsi, senza avere un piano, ecc..

Questi sono alcuni dei motivi per cui chiudere l’operazione è difficile per molte persone. La due cose importanti da comprendere e che molti trader non conoscono o faticano ad accettare sono le seguenti:

–  Non riuscirai mai a spremere ogni pip dal movimento di prezzo. Mira a prendere la parte principale del movimenti quando ti va bene, senza la presunzione o l’avidità di prenderlo tutto al 100%. Ricorda sempre il vecchio detto: “I tori fanno soldi, gli orsi fanno soldi, i maiali vengono sgozzati”

–  A volte subirai delle perdite, fa parte del gioco. Molti trader, specialmente principianti, vengono coinvolti in strani tentativi per evitare le perdite. Martingale, operazioni completamente fuori dagli schemi e dai piani, allargamento o cancellazione dello stop loss, qualche volta possono darti il sollievo di chiudere in pari o persino in profitto un trade che altrimenti in base al piano sarebbe stato in perdita, prima o poi però, di solito prima, questi comportamenti distruggono il tuo conto.

 

“Un trade di successo non è un trade in profitto”

 

Devi cambiare idea sul concetto di successo nell’esito di un’operazione. Se subisci una perdita, fintanto che si tratta del tuo rischio impostato come 1R (Vedi rischio rendimento), è comunque un’uscita di successo perché ti sei attenuto alle regole. Al contrario, se preso dall’emotività allargo lo stop loss e magari grazie a ciò chiudo quel trade in profitto, non è stato un trade di successo.

Ora ti darò qualche dritta per migliorare la chiusura delle operazioni.

 

Piano di uscita 2R

Questo piano di gestione del trade ti aiuterà a fare soldi su un grande numero di operazione nel tempo, perché ricorda sempre che ciò che conta per il vero trader è durare, non fare molti soldi in breve tempo per poi distruggere tutto il capitale rovinosamente.

Essere lì tra 1,2,3, 5 anni, è la vera sfida davanti a te. Non raddoppiare il conto in 3 mesi.

Il rapporto rischio rendimento più equilibrato è 2R. Pertanto nel complesso delle nostre operazioni dovremmo aspirare a fare un profitto che è doppio rispetto alla perdita impostata con lo stop loss.

Nel trading discrezionale, puntare su prese di profitto con un rendimento inferiore a 2 riduce drasticamente le probabilità di riuscita nel lungo periodo.

Ciò non significa che in qualche caso un trade non possa chiudersi con un profitto inferiore, ma saranno casi particolari.

Ecco il piano di gestione 2R in 4 passaggi

  • Determinare il rischio 1R sul trade. Non superare mai questa soglia di rischio in euro o in percentuale sul capitale del tuo conto.

Se non sai cosa intendo per R, te lo spiego rapidamente. Ricorda che è spiegato molto bene anche nel mio libro La Bibbia del Forex.

Il valore R è il capitale che perderai su un trade se colpisce lo stop loss.

Se per esempio hai un conto da 10.000 euro e lo stop loss sull’operazione ti farà perdere 200 euro, il tuo R o 1R sarà 200 euro o 2%, visto che 200 euro è il 2% di 10.000 euro.

Se come take profit desidero un 2R significa che il take profit dovrà essere posizionato in modo tale da produrmi un profitto di 400 euro o 4% del capitale, cioè il doppio del rischio.

Come vedi è pura matematica.

  • Determinare il posizionamento dello stop loss e la dimensione della posizione.

Determina il posizionamento dello stop loss più logico e più sicuro.

Cerca di dare al trade spazio per respirare, in particolare negli ultimi anni i minimi o i massimi delle candele, i livelli statici di livello o resistenza, vengono temporaneamente violati prima di vedere il prezzo muoversi di nuovo nella direzione corretta, si chiamano false rotture. In questo articolo sui livelli chiave prossimi ho dato qualche consiglio su come evitare di finire in queste trappole  se utilizzi la tecnica della price action.

  • Calcolare il livello di Rischio Rendimento 2R

Una volta determinato il rischio aiutandoti per esempio con un calcolatore di money management, e aver inserito correttamente lo stop loss dovrai cercare di individuare un livello di 2R sul grafico realisticamente possibile da raggiungere. In particolare occorre fare attenzione a possibili livelli chiave che possano essere di ostacolo al movimento del prezzo tra l’ingresso e il take profit. Se dovesse esserci una opportunità di 3R o superiore occorre valutarla attentamente. Questo vale se il trend è molto forte. Ti consiglio di leggere a tal proposito questo articolo dove mostro come si possa ottenere un conto in profitto con la maggioranza dei trade in perdita.

  • La chiave: quando il trade va in profitto, non spostare lo stop loss a Break Even fino a quando non è stato raggiunto almeno un 2R

Al momento di 2R hai 2 scelte da fare, sono scelte discrezionali e dovrai usare il tuo istinto, il quale migliorerà man mano che farai esperienza sui mercati.

Dovrai scegliere se chiudere il trade e prendere profitto, oppure spostare il target a 3R e lo stop loss a break even. Se il trend è molto forte. Lo puoi fare. Se il trend non è forte, allora meglio chiudere direttamente il trade.

Se decidi di spostare il profitto a 3R e lo stop loss a zero, nel momento in cui sarà stato raggiunto 3R dovrai spostare lo stop loss a stop profit 2R lasciando correre l’operazione.

Attenzione: tutto ciò che qui è scritto in poche righe, se operi su time frame daily potrebbe richiedere giorni o anche settimane. E’ fondamentale calma e sangue freddo. E’ importante avere la pazienza di prendere i grandi movimenti di mercato e ciò comporta lasciare l’operazione fluttuare anche per parecchio tempo.

  • Non lamentarti di una perdita.

A volte vedrai l’operazione andare in profitto, ma non abbastanza per chiuderla in base alle regole esposte nei punti precedenti, e alla fine andrà in perdita. Devi capire che fa parte del gioco e quando capita non devi viverla come un fallimento ma come un successo perché hai seguito coerentemente il tuo piano. Se non fissi nella tua mente questo punto, verrai trasportato in un turbinio emotivo che ti porterà a fare una marea di stupidaggini.

Sento già i ma… ma… ma… le obiezioni che probabilmente ti stanno saltando in mente.

Ti confermo che sì, ti servirà pazienza per lavorare in questo modo, ma alla fine raccoglierai i frutti del tuo lavoro. Non serve a niente essere un trader che triplica il conto in 4 mesi e poi brucia tutto il quinto mese. Devi diventare un trader qualificato. Solo in questo modo potrai ottenere risultati di lungo periodo. Nei miei anni di esperienza ho appreso che i risultati si ottengono con la pazienza e l’autocontrollo, aspettando l’occasione buona come dei cecchini.

Abbandona il sogno di diventare ricco velocemente.

Adotta un approccio di lungo termine, guarda questo esempio.

Mantieni ordine quando fai trading.

Pensa in grande. Non cercare di fare qualche soldo, pensa a diventare un grande trader e costruirti un patrimonio nel tempo.

Fare soldi velocemente, non paga. L’ho visto mille volte.

Risorsa utile: Corso Gratis Trading di Successo

Buon Trading

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy