Trading Oro: cambio di rotta?

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life

Trading in ORO

Il Mercato dell’Oro per Soros Rivela una Decrescita dopo 12 Anni di Uptrend

Chi fa trading ha visto il peggiore inizio annuale dell’oro in un quarto di secolo e il maggior numero di vendite da parte degli investitori mai registrato indicano che la lunga crescita dalla fine della Prima Guerra Mondiale sta terminando.

I traders hanno venduto 106.2 tonnellate d’oro, valutate 5.4 miliardi di dollari dall’ETP in febbraio, il maggiore quantitativo dalla fondazione dell’ente nel 2003 secondo i dati raccolti da Bloomberg. Altre 26.1 tonnellate sono state vendute da allora. Il gruppo di credito svizzero AG e la Barclays Plc hanno dichiarato che la crescita avrà il suo picco nel 2013 e il miliardario George Soros ha ridotto la sua partecipazione all’EPT del 55 percento l’ultimo trimestre. I prezzi sono al 5 percento di un ribasso del mercato dopo la serie di perdite mensili più lunga dal 1997.

Il crollo dell’oro sta colpendo i profitti di chi estrae il metallo, in alcuni casi da 2.4 miglia di profondità, invece chi fa trading in oro ed è allo scoperto guadagna dalle discese dell’ultimo periodo. Dopo un rialzo di quasi quattro volte dal 2003, i costi di estrazione si sono quintuplicati secondo i dati raccolti da Kenneth Hoffman a New York e altri analisti delle Industrie Bloomberg.

I fondi speculativi sono al loro rialzo minimo dal 2007 a causa dell’accelerazione della Federal Reserve negli incentivi. Rialzo più che raddoppiato dopo che le banche centrali, guidate dalla Fed, hanno iniziato ad acquistare debito dal dicembre 2008 per ripristinare la crescita. Con le azioni ordinarie globali al loro massimo da quattro anni e con il dollaro vicino al suo picco più alto degli ultimi sette mesi, otto di 13 analisti alla Bloomberg hanno dichiarato che si aspettano un calo medio del prezzo dell’oro nel 2014 maggiore di quello dell’anno corrente, quindi chi fa trading potrebbe aspettarsi ulteriori ribassi.

“C’è la credenza che l’economia globale stia crescendo,” ha dichiarato John Toohey, presidente degli investimenti su azioni ordinarie della USA Investments a San Antonio nel Texas, che gestisce più di 54 milardi di dollari. “Stiamo vedendo segnali specialmente negli Stati Uniti e questo potrebbe portare a maggiori tassi d’interesse. Sembra che molti capitali stiano uscendo dal mercato dell’oro.”

 

Il Peggiore Inizio

Soros Found Management LLC, fondata dall’ 82enne che ha chiamato il rialzo “la bolla di sapone finale degli utili” nel 2010, ha ricavato circa 97 miliardi di dollari del metallo tramite la SPDR Gold Trust fino al 31 dicembre in una nota d’archivio del mese scorso. Louis Moore Bacon della Moore Capital Management LP ha venduto la sua parte alla SPDR, valutata 16 miliardi di dollari e ha tagliato le sue azioni alla Sprott Physical Gold Trust del 53 percento fino a 12.1 miliardi di dollari nel quarto trimestre. Il portavoce degli investitori ha deciso di astenersi dal commentare.

John Paulson, il maggiore investitore nella SPDR, ha mantenuto invariate le sue azioni nello scorso trimestre, secondo quanto mostrato dalla sua nota d’archivio. L’investimento è valutato ora 3.3 miliardi di dollari. Alla Poulson & Co. di New York gli investitori possono decidere se investire in oro o dollari nei loro fondi. Il 57enne ha detto ai clienti che il Gold Found era sceso del 26 percento quest’anno. Stefan Prelog, un portavoce, si è astenuto dal commentare.

 

Il Presidente BCE Mario Draghi

I vantaggi dell’acquisto della banca centrale non termineranno a breve e la svalutazione della moneta in combinazione con le crescenti aspettative di inflazione aumenteranno la richiesta d’oro, ha dichiarato Morgan Stanley il 25 febbraio. La mediana stimata da 13 analisti della Bloomberg mostra una media di 1,700 dollari nel 2013, in calo a 1,638 nel 2014.

Il Governatore designato della banca del Giappone, Haruhiko Kuroda, ha dichiarato che la banca centrale dovrebbe portare avanti fondi di investimento collettivi per l’inizio del nuovo anno. Il presidente della banca centrale Mario Draghi ha dichiarato il 7 marzo che gli ufficiali hanno discusso il taglio ulteriore dei costi di prestito. L’oro, solitamente, guadagna solamente con l’aumento dei prezzi, incrementando la sua attrattiva nel momento in cui si registra un ribasso del tasso d’interesse.

“Soltanto perché si ha l’impressione che l’economia sia in crescita, non necessariamente questo sta accadendo,” ha dichiarato Michael Cuggino, che gestisce 17 miliardi di dollari alla Permanent Portfolio Famili of Founds Inc. a San Francisco. “Potremo continuare a vedere i governi cercare di spingere per la crescita.”

 

ORO – Il Gold Council

Il rialzo non cesserà per tutti gli investitori durante l’ascesa retorica sulla guerra delle valute. Il prezzo dell’oro in yen è salito del 5.4 percento quest’anno e per la sterlina britannica del 4.1 percento.

La banca centrale ha aggiunto 534.6 tonnellate alla sua riserva l’anno scorso, il più grande quantitativo dal 1964, in parte per diversificare le sue azioni in valuta, in accordo con il world gold council di Londra. Barclays ha predetto un acquisto di 300 tonnellate nel 2013 e nel 2014. Il prezzo più basso e l’economia in rilancio possono incrementare l’acquisto di gioielli, la più grande fonte di richiesta, con le banche che predicono un 3.2 percento di aumento rispetto a quest’anno, dopo un crollo del 8.2 percento nel 2012.

Mentre chi fa trading può operare allo scoperto e guadagnare anche dai movimenti ribassisti, il crollo dell’oro sta colpendo i profitti di chi estrae il metallo, in alcuni casi da 2.4 miglia di profondità. Dopo un rialzo di quasi quattro volte dal 2003, i costi di estrazione si sono quintuplicati secondo i dati raccolti da Kenneth Hoffman a New York e altri analisti delle Industrie Bloomberg. Per 11 dei maggiori estrattori del mondo, i costi di produzione sono arrivati a 991$ all’oncia nei primi mesi del 2012.

 

Produzioni Future

oroI 30 membri del Philadelphia Stock Exchange Gold and Silver Index, incluso Freeport-Mc;oRan Copper & Gold Inc. (FCX), sono scesi del 20 percento quest’anno, estendendo le cessioni dell’8.3 percento nel 2012 e del 20 percento nel 2011. Le compagnie minerarie hanno bloccato la crescita dei prezzi vendendo le produzioni future, Barclays ha anticipato una copertura di 20 tonnellate quest’anno e di 35 tonnellate nel 2014. La produzione annuale è di 2,700 tonnellate.

Chi fa trading in oro con le opzioni sta rivolgendo le previsioni su un ulteriore ribasso. I profitti delle opzioni put dovrebbero far cadere la PSDR Gold Trust (GDL) del 10 percento con un costo di due punti superiore delle opzioni call in ripresa del 10 percento, in accordo con i dati trimestrali raccolti da Bloomberg. La relazione al prezzo, notoriamente sbilanciata, ha raggiunto un record di 3.3 punti il 21 febbraio. Le azioni combinate ETP sono a 2,479.9 tonnellate, da un picco di 2,632.5 tonnellate in dicembre.

I fondi speculativi sono in rialzo de 84 percento in meno per l’oro di quanto fossero il mese prima che il prezzo raggiunto il settembre 2011. Gli speculatori valutavano una net-long di 39,631 per il futuro e per le opzioni nella settimana terminata il 5 marzo, la più bassa dal luglio 2007, come mostrato dalla U.S. Commodity Futures Trading Commission (CFD).

La U.S. Mint ha venduto 753,000 once d’oro in monete American Eagle l’anno scorso, il 25 percento in meno del 2011, secondo i dati mostrati nel sito web. La vendita in monete e lingotti dell’Australia’s Perth Mint è scesa del 17 percento l’anno scorso, come dichiarato dalla compagnia il 6 marzo.

“La gente vede una minore necessità d’oro,” ha dichiarato Michael Mullaney, il capo ufficiale degli investimenti alla Fiduciary Trust di Boston, che gestisce 9,5 miliardi di dollari. “La fine dell’ampia scorta di denaro sta rendendo l’oro meno interessante.”

VISITA IL NOSTRO NUOVO SITO!

MASTERCLASS GRATUITE
APP PER IL TELEFONINO
Questo ed altro ancora lo puoi trovare solo su:
www.strategico.life
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

✅    Formazione gratis

✅    Avvisi in caso di nuove truffe

✅    Dirette Importanti e registrazioni

✅    Puoi disiscriverti in qualsiasi momento

✅    PROVA! HAI SOLO DA GUADAGNARCI


Prima di iniziare una qualunque forma di investimento, è necessario comprendere a fondo i rischi che tale attività comporta. Assicurarsi di averne compreso i rischi.

Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimentoo all'acquisto o vendita di strumenti finanziari. Tutte le informazioni fornite non sono garanzia di risultati futuri. Si declina ogni responsabilità per le informazioni fornite su questo sito che non è responsabile per qualunque perdita o danno diretto o indiretto dovesse coinvolgere in qualche modo il lettore.

Prima di decidere di fare trading, si dovrebbe essere consapevoli di tutti i rischi associati con il trading forex, e cercare consigli da un consulente finanziario indipendente e opportunamente concesso in licenza. Questo sito internet non garantisce entrate o successi ed esempi dei risultati del proprietario, di prodotti e di altre persone non rappresentano un'indicazione di successo o di guadagno futuri.

Forex Strategico® è un marchio registrato. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito e punibile dalla legge.

Privacy Policy